JAWS
The Ceiling

[ Autoproduzione - 2019 ]
8.5
 
Genere: Dream Pop, Alternative Dance
Tags:
 
10 Maggio 2019
 

Finalmente dopo tre lunghissimi anni ritornano anche i Jaws. I tre (un tempo in quattro) di Birmingham che ci avevano lasciato nel 2016 con un album così bello come “Simplicity”, pubblicano, questa volta autoproducendosi, il loro ultimo lavoro in studio. “The Ceiling”, questo il nome scelto, è una vera a propria prova d’amore che conferma quanto questi tre ragazzi ci sappiano fare con i nostri sentimenti.

Un album maturo, che porta la band ad un livello più importante, i tre hanno infatti scelto di sperimentare mettendo nel calderone tutto ciò che è stato per loro musicalmente essenziale e contaminante. Le atmosfere zuccherine di “Simplicity” sono state in parte abbandonate, c’è una netta voglia di arricchire il suono assolutamente inconfondibile e marchiato Jaws, con qualcosa di più ritmicamente accattivane, si aggressivo ma al contempo malinconico e riflessivo.
“Driving at Night” la prima traccia ci accompagna per mano in un lento crescendo che rende la canzone musicalmente perfetta fino alla fine , mentre “Feel” , in un ritmo pulsante, profuma di adolescenza, quella felice e spensierata. E se “Do you remember” svela il forte amore della band per i Cure, “End of The World” lo conferma, in maniera ruffiana ma di certo assolutamente originale.

Mentre i secondi scorrono tra le note di “Looking/Passing”, restiamo intrappolati dalle droniche melodie che rendono l’aria rarefatta e densa, un’atmosfera fluttuante e così ricca di suoni ambientali da farci sognare ad occhi aperti e battere forte il cuore per l’emozione.
Una produzione si a tratti patinata e un po’ ruffiana, ma molto importante, raffinata, perfettamente bilanciata nei suoni tra Dream Pop e Rock Alternativo, tra Grunge emozionale e Alternative Dance.
Ve lo dico sinceramente, in ginocchio: speravo proprio in un ritorno così brillante, quaranta cinque minuti di pura bellezza, dieci canzoni che a questo punto introducono i tre inglesi nella “Indie Hall of fame”.

Tracklist
1. Driving at Night
2. Feel
3. Do You Remember?
4. Fear
5. End of the World
6. Patience
7. Looking / Passing
8. The Ceiling
9. Please Be Kind
10. January
 
 

Snowgoose – The Making of You

A sette anni di distanza dal primo eccellente album “Harmony Springs” ecco nuova produzione a firma Snowgoose, progetto guidato ...

Paul Weller – On Sunset

Paul Weller ha vissuto una sorta di seconda o terza giovinezza negli ultimi dieci / quindici anni, impegnato come non mai a far dischi con ...

Waldeck – Grand Casino Hotel

Il mondo della musica è pieno di personaggi singolari, ad esempio Klaus Waldeck. Promettente da bambino, carriera bruscamente interrotta ...

Nana Grizol – South Somewhere ...

Dopo tre album pubblicati per la Orange Twin, i Nana Grizol di Theo Hilton ritornano con un nuovo lavoro sulla distanza, questa volta ...

Hum – Inlet

Dalle radici di puro shoegaze sono rispuntati dopo ben ventidue anni gli statunitensi Hum. La band di Champaign, Illinois, si presenta a ...