THE WEEKENDER: ASCOLTA GLI ALBUM DI MAC DEMARCO, LIBERATO, FAST ANIMALS AND SLOW KIDS (E MOLTI ALTRI…) USCITI OGGI

 
di
10 maggio 2019
 

Da qualche anno ormai il venerdì è il giorno della settimana consacrato alle uscite discografica. Quale migliore modo allora per prepararsi mentalmente all’imminente sospirato weekend se non quello di passare in rassegna le migliori album usciti proprio nelle ultime ore ?
I dischi attesi per mesi sono finalmente tra noi… buon ascolto

MAC DEMARCO – “Here Comes The Cowboy”
[Mac’s Record Label]

4 album per questo eroe che non smette di stupirci e deliziarci con il suo sound. Questo è il mio disco da cowboy. Cowboy è un termine che per me ha valore affettivo, lo uso spesso per descrivere le persone che fanno parte della mia vita. Nel luogo in cui sono cresciuto, ci sono un sacco di persone che indossano davvero i cappelli da cowboy e fanno cose da cowboy, ma non sono loro quelle a cui mi riferisco.

THE GET UP KIDS – “Problems”
[Polyvinyl Records]

Dopo la pubblicazione di “Kicker” EP nell’estate del 2018 i The Get Up Kids sono tornati con un nuovo album e le aspettaive sono decisamente alte, anche grazie a delle anticipazioni che fanno ottimamente il loro dovere. Prodotto da Peter Katis (The National, Interpol, Sharon Van Etten), “Problems” vede la band lavorare sull’energia già trovata su “Kicker”, per canalizzarla in una nuova raccolta di canzoni che possa mettere in risalto le caratteristiche di songwriting e l’uso impeccabile della melodia che sempre questa band, nei momenti migliori, ci ha riservato. Non saranno più i paladini di un certo tipo di emo-rock, ma hanno ripreso a scrivere ottimi brani e questo ci va benissimo.

FAST ANIMALS SLOW KIDS – “Animali Notturni”
[Woodworm]

A tre anni di distanza dall’uscita del loro quarto album, “Forse Non E’ La Felicità”, torna la band umbra capitanata da Aimone Romizi. Che “Animali Notturni” sia il disco della definitiva consacrazione per i FASK ?

CLINIC – “Wheeltappers And Shunters”
[Domino]

Dopo 7 anni dal precedente disco i Clinic pubblicano oggi il nuovo “Wheeltappers And Shunters”.
Il titolo prende ispirazione dal nome di uno show televisivo britannico anni ’70, “The Wheeltappers And Shunters Social Club”, e viene così presentato dal leader e voce della band Ade Blackburn: È una presa di coscienza satirica sulla cultura britannica, alta e bassa. Mi affascina il fatto che le persone guardino indietro negli anni ’70 come a giorni di gloria. È emerso che c’era un lato più oscuro e più perverso in quel periodo.

HOLLY HERNDON – “Proto”
[4Ad]

Il terzo album di Holly Herndon “Proto”, in uscita oggi, non è sull’intelligenza artificiale, ma la maggior parte di esso è stato creato in collaborazione con la sua A.I. “bambina”, Spawn. “Proto” fa riferimento a ciò che Holly chiama protocol era, dove emergono rapidamente battaglie ideologiche sul futuro dei protocolli A.I., protocolli internet centralizzati e decentralizzati e protocolli personali e politici che ci portano a chiederci chi siamo, cosa siamo, per cosa ci battiamo e verso dove ci stiamo dirigendo?

LIBERATO – “Liberato”
[Liberato]

E ovviamente il 9 maggio, già da tempo proclamato il Liberato-Day, il misterioso progetto napoletano torna a far parlare di sè. Questa volta lo fa in grandissimo stile rilasciando il suo primo disco (6 brani già ampiamente ascoltati + 5 inediti) e una webserie di 5 episodi dal titolo “Capri rendez-vous” diretta dal solito Francesco Lettieri.

DARK MORPH – “Dark Morph”
[Krunk]

Jónsi, cantante e leader dei Sigur Rós, e il compositore svedese Carl Michael von Hausswolff, padre della compositrice Anna von Hausswolff, salgono su una nave e lanciano il progetto ambient Dark Morph.
Mentre eravamo sulla barca, ho iniziato a prendere le registrazioni, a manipolarle e a trasformarle in droni o in altri tipi di funzioni musicali, quindi potevamo usare i suoni come strumenti per costruire composizioni. Abbiamo deciso, “Proviamo a non farli sembrare troppo simili a suoni reali, trasformali in qualcos’altro.” Quando ho fatto alcuni droni, alcuni suoni lunghi da un uccello o qualcosa del genere, l’ho dato a Jónsi e lui ha iniziato per staccare certi tipi di cose melodiose e poi suonarmelo. E poi abbiamo iniziato a lanciare la palla avanti e indietro.

 

I Metronomy in Italia a marzo 2020

I Metronomy torneranno in Italia nel marzo del prossimo anno per una data a supporto del loro sesto album, “Metronomy Forever”, ...

Matt Berninger dei National insieme ...

Matt Berninger, cantante dei National, e Phoebe Bridgers si sono uniti per un brano che finirà nella colonna sonora di “Between Two ...

La figlia di Chris Cornell ...

Toni Cornell, figlia del leader e cantante dei Soundgarden Chris Cornell, ha condiviso il suo primo brano. “Far Away Places”, scritta da ...

E’ online l’ultimo live ...

Il concerto finale dei White Stripes si è tenuto al Snowden Grove Amphitheater di Southaven, Mississippi, 12 anni fa esattamente il 31 ...

Leonard Cohen: il 22 novembre esce ...

Il 22 novembre esce “Thanks for the Dance”, album postumo di inediti di Leonard Cohen, realizzato grazie all’impegno e alla passione ...