PURE BATHING CULTURE
Night Pass

[ Infinite Companion - 2019 ]
7
 
Genere: indie-pop
 
13 Maggio 2019
 

Che la nostalgia sia (ancora) con noi. I Pure Bathing Culture riaggiustano il tiro in fase di scrittura, smarrito in parte nel precedente “Pray For Rain” (in cui la chitarra e i synth non disegnavano trame magiche come nell’esordio, adagiandosi su canzoni impeccabili ma dalla forma e dalla melodia un po’ piatta), e si ributtano a capofitto negli anni ’80, con l’attenzione concentrata al massimo nel trovare il ritornello vincente.

Che i loro punti di riferimento, a dire la verità, siano sempre i soliti non ci sono dubbi (fin dal primo disco il nome Fleetwood Mac non è mai stato evocato per caso) e questo non ci disturba, ma dobbiamo dire che stavolta il tributo all’ easy-listening anni ’80 è altissimo e a livelli quasi da copia praticamente esatta e perfetta, sacrificando (volutamente, verrebbe da dire) personalità e perdendo anche quel misticismo (che emergeva anche nei suoni dream e notturni, non solo nei testi) che avvolgeva il primo, splendido, album “Moon Tides”.

La partita dei nostri PBC, in questo terzo giro di giostra, è quindi a carte che più scoperte di così non si può. Il nostro consiglio non può che quello di lasciarsi conquistare da un sound assolutamente retrò ma che dal punto di vista melodico non sbaglia un colpo. Se invece cercate la novità o non avete mai amato un certo sound degli anni ’80, beh, cambiate canale al più presto.

Credit Foto: Phil Chester & Sara K. Byrne

Tracklist
1. Thin Growing Thing
2. Devotion
3. Veil
4. Black Starling
5. Ad Victoriam
6. All Night
7. Moonrise
8. Remember
9. Joyous Lake
10. Violet a Voyager
 
 

Pernice Brothers – Spread The ...

Sono passati ben 9 anni dall’ultimo album dei Pernice Brothers. Decisamente un sacco di tempo. Avrebbero potuto essere qualche in meno se ...

I Quartieri – ASAP

L’etichetta 42 Records, che negli ultimi anni in Italia ha fatto brillare gioiellini dal calibro di  Massimo Volume, I Cani, Colapesce, ...

Elbow – Giants of All Sizes

di Fabio Campetti Tornano in pista, direi puntualissimi, anche gli Elbow. “Little Fictions” il loro penultimo lavoro era giusto ...

The Early November – Lilac

Il ritorno degli Early November era decisamente atteso, dopo il lungo silenzio di quattro anni dal precedente ” Imbue “, e ...

Big Thief – Two Hands

Che ci fosse urgenza di mettere sul piatto pulsioni e creatività è apparso inconfutabile alla sola notizia di questo nuovo lavoro, il ...