THE WATERBOYS
Where The Action Is

[ Cooking Vinyl - 2019 ]
6
 
Genere: Pop rock, Alt Pop
 
di
7 Giugno 2019
 

Sulla scena da oltre 35 anni, Mike Scott torna con i suoi The Waterboys: e questi incroci, per noi, sono sempre graditi.

Anche perché c’è una vitalità e un’intensità tali da far invidia a tanti, tantissimi soggetti più giovani. E poco conta se sul piatto non ci sia niente di sconvolgente, di veramente innovativo, di particolarmente ricercato: quando c’è passione e qualità, passa tutto in secondo piano.

Meno folk di altri passaggi (che riecheggiano, quasi in coda, in “Then She Made The Lasses-O”, ma andatevi a riprendere “Fisherman’s Blues” del 1988…), dall’incipit più pop e rock a presa diretta, genuino e contagioso, di cuore ma anche di nervi, di quello che non stanca mai: l’uno-due “Where The Action Is”-“London Mick” (dedicata, quest’ultima, a Mick Jones dei The Clash) è un messaggio forte e chiaro.

Bravi, senza perdere densità e un gauss di magnetismo, anche ad abbassare i giri con “Out Of All This Blue”, con l’intima “In My Time On Earth”, accompagnata dall’acustica e dall’organo Hammond (che fa più volte capolino nel corso del lavoro), o ancora con la delicata poesia nella chiusura affidata a “Piper At The Gates Of Dawn” a braccetto con il piano, qualche arco e fiato sullo sfondo. Provano, Mike e compagnia, anche incursioni in territori sonori a loro sulla carta meno affini, sostentati da beat e scratch, in pezzi come “Right Side Of Heartbreak (Wrong Side Of Love)” o la pimpante “Take Me There I Will Follow You”: in piena onestà, con risultati non proprio convincenti.

Prendiamo però il buono, con eroi del genere: il piacere, in casi come questi, sta nel ricontrarsi. Ancora una volta.

Photo by Paul Mac Manus

Tracklist
1. Where The Action Is
2. London Mick
3. Out Of All This Blue
4. Right Side Of Heartbreak (Wrong Side Of Love)
5. In My Time On Earth
6. Ladbroke Grove Symphony
7. Take Me There I Will Follow You
8. And There's Love
9. Then She Made The Lasses-O
10. Piper At The Gates Of Dawn
 
 

Suzanne Vega – An Evening Of ...

Chi in questi mesi ha dovuto rinunciare a un bel viaggio (magari oltreoceano) può consolarsi con questo delizioso disco dal vivo di Suzanne ...

I Like Trains – Kompromat

La parola Kompromat, si legge su Wikipedia, viene dal russo che significa”materiali compromettenti” ed è usato per indicare ...

The Slow Painters – The Slow ...

Quella dei norvegesi The Slow Painters è una delle scoperte epifaniche che danno un senso alla continua ricerca di nuovi nomi ...

The Flaming Lips – American ...

Torno a scrivere di musica dopo un po’ di tempo, dato che da un paio d’anni a questa parte sono stato trasferito dal sommo Riccardo ...

King Buzzo with Trevor Dunn – ...

King Buzzo si prende una piccola pausa dal sound ruvido cui ci ha abituato in quasi quattro decenni di attività e, a sei anni di distanza ...