ASCOLTA “FAST FASTER DISASTER”, L’ALBUM DEI DRESSY BESSY CHE NE CELEBRA I 20 ANNI DI ATTIVITà

 
Tags:
14 giugno 2019
 

Nascono nel 1996 i Dressy Bessy, in quel di Denver, ma il loro primo album “Pink Hearts Yellow Moons” è datato 1999, ecco perchè questa nuova uscita, “Fast Faster Disaster” è importante anche dal punto di vista cronologico, perché segna i 20 anni di attività della band guidata da Tammy Ealom.

Non perde nulla della sua grinta e della sua vivacità vocale la nostra Tammy, coadiuvata al solito da John Hill, anche nell’album numero 7 di una carriera che ora, inevitabilmente, si è allontanata dal lo-fi degli esordi, ma si è mantenuta sempre su buoni livelli. Tammy descrive così i DB: “semi-sweet, hard-rockin’ friendly smack in the face” e ovviamente non sbaglia. Il sound è vitale e incalzante, capace di abbracciare variegate suggestioni indie-pop (con quell’anima punk che sotto sotto brucia ancora, più viva e ardente che mai e la cover dei Buzzcock non è li per caso o per oppurtunismo), rimescolandole in brani accattivanti e iper-melodici. Io faccio solo 3 esempi, con il punk appiccicoso di “Cheer Up Tear Drop” e la successiva “Stay True” in cui l’assolo di chitarra pare uscire dalla penna dei Jesus & Mary Chain, ma anche il semi rap di “Fearless”: mondi sonori più o meno vicini nell’indole, lontani nel suono, ma che nelle mani di Tammy e soci si amalgamano e scorrono come un filo continuo, senza che la cosa ci dia fastidio. Continua Tammy: “In passato, la maggior parte del mio songwriting era ispirata da qualcosa o qualcuno che mi aveva fatto incazzare. Con questo album, la maggior parte delle canzoni sono state scritte per qualcuno o ispirate a qualcosa che amo“. Questo dona un tocco maggiore di solarità al disco, sbarazzino a tratti ma solo in apparenza, perché qui è come davanti dei professori di pop che sanno ancora divertirsi e giocare con il maeriale a disposizione, ma sempre professori restano.

 

Il nuovo singolo dei Black Honey si ...

Non ci era dispiaciuto l’album d’esordio dei Black Honey che ora sono già pronti a tornare in pista con musica nuova. Il nuovo ...

Ascolta “Images Of You” ...

Mi si potrebbe dire che album sull’amore ormai ne sono stati scritti tanti, tantissimi. Ma ci bastano? Direi di no, visto che ...

Nuova edizione per il classico ...

Manu Chao condivide “Bloody Bloody Border”, un brano dalla melodia allegra ma che parla delle terribili condizioni di vita nei campi per ...

Nuovo singolo per gli irlandesi ...

Dopo il loro esordio, “Ok”, datato 2017, gli Otherkin stanno incamminandosi sulla strada verso il loro sophomore e, nel corso ...

Sono due le anticipazioni per il ...

Avevamo conosciuto i Life con il loro primo album, “Popular Music”, uscito nel 2017. La band noise-punk di Hull è ritornata ...