THE WEEKENDER: ASCOLTA GLI ALBUM DEI RACONTEURS, HOT CHIP, CASSIUS (E MOLTI ALTRI…) USCITI OGGI

 
di
21 giugno 2019
 

Da qualche anno ormai il venerdì è il giorno della settimana consacrato alle uscite discografica. Quale migliore modo allora per prepararsi mentalmente all’imminente sospirato weekend se non quello di passare in rassegna le migliori album usciti proprio nelle ultime ore ?
I dischi attesi per mesi sono finalmente tra noi… buon ascolto

THE RACONTEURS – “Help Us Stranger”
[Third Man]

“Help Us Starnger” vede finalmente Jack White, Brendan Benson, Jack Lawrence e Patrick Keeler ancora insieme a dieci anni dalla pubblicazione di “Consolers of the Lonely”, del 2008.
Cosa dobbiamo attenderci? Beh, le note stampa ci danno la dritta: riff prodigiosi, potenza blues, psichedelia che incontra il funk di Detroit e il soul di Nashville.
L’attesa è grande!

HATCHIE – “Keepsake”
[Double Double Whammy]

Dopo tante anticipazioni, singoli deliziosi, zucchero filato pop sotto forma di gioiellini dream-pop che guardano tanto allo shoegaze quanto al guitar-pop anni ’80 di formazioni come i Sundays, la principessa australiana Hatchie è pronta all’album d’esordio, tanto atteso, ovviamente, viste le aspettative che si sono create su di lei. Ovviamente siamo più che fiduciosi che anche questa volta il risultato sarà magnifico.

BEDOUINE – “Bird Songs of a Killjoy”
[Spacebomb]

La cantautrice americana di origini armene pubblica il suo secondo album a due anni dal debutto che ha riscontrato successo tra pubblico e critica. E’ un album intimo ma solare, con la voce ipnotica di Aniv che si combina con un sound classico, tra folk-rock anni Sessanta e country-funk anni Settanta.

HOLLYWOOD VAMPIRES – “Rise”
[Earmusic]

Diversamente rispetto al disco d’esordio del 2015, il nuovo lavoro del supergruppo americano è composto perlopiù da brani originali scritti dalla band. Ma ci sono anche, proprio a ricordare la vera missione degli Hollywood Vampires, tre cover di canzoni originariamente scritte e registrate da tre amici e rocker che ci hanno lasciati troppo presto: una versione intensa e intima di “Heroes” di David Bowie, eseguita meravigliosamente da Johnny Depp, “People Who Died” della Jim Carroll Band e “You Can’t Put Your Arms Around A Memory” di Johnny Thunder, cantata da Joe Perry

HOT CHIP – “A Bath Full Of Ecstasy”
[La Tempesta]

“A Bath Full Of Ecstasy” è il nuovo capitolo rinfrescante degli Hot Chip.
L’album vede la band lavorare per la prima volta con produttori esterni: Philippe Zdar (RIP) e Rodaidh McDonald.

TITUS ANDRONICUS – “An Obelisk”
[Warp]

Ho molta ansia, sono preoccupato di rovinare tutte le sudate vittorie che abbiamo conquistato lo scorso anno…
Patrick Stickles e soci affidano raccolgono le loro paure in questo nuovo “An Obelisk” affidando il compito di ‘impacchettare’ tutto a dovere ad un produttore illustre, Bob Mould.

CASSIUS – “Dreems”
[Love Supreme/Justice]

A pochi giorni dalla tragedia che ha investito il duo i pionieri del french touch pubblicano oggi il loro quinto album.
Il disco esce nel ricordo di Philippe Zdar scomparso questa settimana. Rest in Funk Philippe.

black midi – “Schlagenheim”
[Rough Trade]

Negli ultimi mesi i black midi si sono costruiti una reputazione grazie alla loro energia dinamica e collaborativa e ai loro concerti.
I loro brani sono creature sfuggenti e la band li suona come se fossero un’unità musicale in costante sviluppo e cambiamento.
“Schlagenheim” è un debutto travolgente.

 

Depeche Mode: la TOP 10 Brani

Quarant’anni di onorata carriera da compiere nel 2020 e quattordici album pubblicati. Questi sono alcuni numeri dei Depeche Mode che hanno ...

Oggi “Fake” degli ...

Mi viene da ridere. Gli Adorable sono il mio gruppo preferito, Pete è il mio idolo e ho la casa piena di loro cimeli, ditemi voi come ...

Oggi “Funeral” degli ...

Era il 2004 quando gli Arcade Fire si presentarono sulla scena con “Funeral”. Con una forza emozionale intrinseca che dire ...

Oggi “Kasabian” dei ...

Inghilterra, 2004. Sulla scena del rock si stagliano quattro giovani musicisti carismatici ed energici. Si chiamano Kasabian e sembrano ...

Oggi “There’s Nothing ...

Avevo bisogno di correre a perdifiato. Una corsa senza senso, veloce, rabbiosa. Ne avevo bisogno, era un pensiero incessante: volevo sentire ...