TACOCAT
This Mess Is A Place

[Sub Pop - 2019]
7
 
Genere: punk-pop,indie-pop
 
12 luglio 2019
 

Sono passati tre anni da “Lost Time”, ma lo scorso maggio è arrivato l’atteso quarto album delle Tacocat: “This Mess Is A Place” è stato prodotto, come il precedente, da Erik Blood ed è il loro primo per la prestigiosa Sub Pop Records.

Questa nuova fatica sulla lunga distanza della band di Seattle è anche la loro prima dopo le elezioni di Trump come presidente americano: chi pensava, però, che ciò potesse far perdere i colori alla musica delle Tacocat si è proprio sbagliato perché Emily Nokes e socie non si sono certo fatte intimidire dalla triste attuale situazione della politica statunitense e hanno preferito parlare di desideri e speranze per il futuro, cercando di rimanere il più possibile positive.

Dal punto di vista stilistico, invece, il gruppo di Seattle ha prodotto con questo suo quarto lavoro un album molto più pop e più pulito rispetto ai suoi lavori precedenti: ci sono ancora le influenze punk-pop, i bei coretti catchy e divertenti, le chitarre fuzzy, ma c’è anche un grande e ottimo uso delle armonie che arricchiscono il suono delle Tacocat.

Se il recente singolo “Grains Of Salt”, con la presenza di lussureggianti synth, le porta verso territori decisamente poppy, “Little Friend” è invece piuttosto punk, anche se decisamente zuccherosa (ottime le chitarrone piene di fuzz), mentre “Meet Me At La Palma” ha un profumo decisamente surf-pop, solare ed estivo: ovviamente – non lo abbiamo ancora detto – tutte le dieci canzoni presenti su questo nuovo LP delle Tacocat hanno un senso melodico invidiabile e questa diventa (o rimane) una vera forza per la band di Seattle.

Una mezz’ora di puro piacere, in cui ci si lascia trascinare da quel buon sapore indie-pop che il gruppo statunitense sembra saper disegnare senza problemi: sebbene non porti particolari novità nel campo musicale, “This Mess Is A Place” è un album godibile, con una buona varietà sonora e – nonostante tutto – ancora parecchio ottimismo. Long life to Tacocat!

Foto Credit: Helen Moga

Tracklist
1. Hologram
2. New World
3. Grains Of Salt
4. The Joke Of Life
5. Little Friend
6. Rose-Colored Sky
7. The Problem
8. Crystal Ball
9. Meet Me At La Palma
10. Miles And Miles
 
 

Gruff Rhys – Pang!

Gruff Rhys ama cambiare, stupire. Difficile trovare un filo conduttore nell’ormai lunga carriera solista del frontman dei Super Furry ...

Lana Del Rey – Norman Fucking ...

Ogni volta che Lana Del Rey pubblica un album il dibattito tra estimatori e detrattori della musica di Elizabeth Grant diventa sempre più ...

Kazu Makino – Adult Baby

Siamo abituati a sentire la voce eterea di Kazu Makino nei Blonde Redhead a fianco dei gemelli Simone e Amedeo Pace, ma ora Kazu ha deciso ...

Frankie Cosmos – Close It ...

Sempre molto prolifica la giovane Greta Kline, titolare del progetto Frankie Cosmos: dopo un anno e mezzo dal precedente “Vessel”, ...

The Futureheads – Powers

Aspetti positivi: i ritorni sono sempre graditi. Specie se le cose che più si ricordano negli ultimi anni circa la band di Sunderland sono ...