L’UOMO DEL FUTURO: BREVE OMAGGIO A RUTGER HAUER

 
Tags:
29 luglio 2019
 

Qualche tempo fa Rutger Hauer, in un intervista, disse che grazie al personaggio di Roy Batty aveva visto il futuro. Oggi, che Rutger ci ha lasciato, questa affermazione risuona quanto mai desolante e affascinante allo stesso tempo. Ci sono attori che “diventano” i loro personaggi e poi ne smettono i panni, ma Rutger ha avuto il potere e il carisma di “essere” i suoi personaggi, di essere, via via, gelido, toccante, spietato e magnetico.

Il primo ricordo che ho è Wulfgar, l’imprendibile terrorista di quel piccolo gioellino poliziesco che è “I Falchi della Notte” (diretto da Bruce Malmuth) con Sylvester Stallone. Rutger ne fu antagonista di raro carisma, oscurandone anche il protagonista. Non parlerò invece di “Blade Runner” perchè, in questo caso, il Nexus 6 ha consegnato l’attore olandese alla storia. Ne ricorderò invece il bellissimo personaggio di Etienne Navarre nella favola di Richard Donner “Ladyhawke” con una splendida Michelle Pfeiffer e un sicuro Matthew Broderick. In quella favola, il Nostro impersona un eroe nemmemo troppo simpatico, ma magnetico, misterioso e ovviamente senza paura. Su tutto però il suo sguardo algido e la sua recitazione mai sopra le righe.

Nessuno è eterno, non siamo fatti per durare, ma ciò che Rutger ci ha donato resterà per sempre. “Cho, se solo potessi vedere quello che ho visto con questi tuoi occhi…

 

Depeche Mode: la TOP 10 Brani

Quarant’anni di onorata carriera da compiere nel 2020 e quattordici album pubblicati. Questi sono alcuni numeri dei Depeche Mode che hanno ...

Oggi “Fake” degli ...

Mi viene da ridere. Gli Adorable sono il mio gruppo preferito, Pete è il mio idolo e ho la casa piena di loro cimeli, ditemi voi come ...

Oggi “Funeral” degli ...

Era il 2004 quando gli Arcade Fire si presentarono sulla scena con “Funeral”. Con una forza emozionale intrinseca che dire ...

Oggi “Kasabian” dei ...

Inghilterra, 2004. Sulla scena del rock si stagliano quattro giovani musicisti carismatici ed energici. Si chiamano Kasabian e sembrano ...

Oggi “There’s Nothing ...

Avevo bisogno di correre a perdifiato. Una corsa senza senso, veloce, rabbiosa. Ne avevo bisogno, era un pensiero incessante: volevo sentire ...