THEE OH SEES
Face Stabber

[ CastleFace Records - 2019 ]
7
 
Genere: Garage Jam, prog, funky
Tags:
 
11 settembre 2019
 

Prima di partire per questa recensione vi consiglio caldamente di leggere quelle dei loro album precedenti “Smote Reverse” e “Ocs”, perché farò riferimenti.

Ok, siete tornati? Bene cari telespettatori e telelettori da casa, bentrovati con il nostro classico appuntamento annuale (in cadenza estiva) “indovina l’album degli Oh sees“. Dai, si scherza, ma non molto in fin dei conti. Cosa abbiamo per le mani? Difficile da capire, ma analiziamolo per bene.

“Face Stabber” racchiude tutto quello che sono gli Oh Sees ‘moderni’, riarrangiati con uno spirito da jam band. Strano? Abbastanza, ma questo è quello che penso. Qui abbiamo 16 pezzi con parti molto lunghe, come “Henchlock” di 20 minuti (manco gli Emerson, Lake and Palmer) che rasenta il prog unito alla jam vera e propria, oppure canzoni più classiche che ricordano l’album precedente come la title track, ma qua arrivano anche pezzi alla “Coachwisp”, vecchio progetto del John nazionale,  “Gholu” o “Heart Worm” sono d’obbligo, ma in realtà c’è pure un certo odore anche di “Ocs”. Insomma, un casino organizzato.

Per questa natura, l’album riesce ad essere sorprendente e snervante alla sua maniera: alcuni pezzi son delle bombe e mi gasano un sacco, vedi “Together Tomorrow”, altri sono la noia più totale, come l’ultima traccia dell’album citata in predenza, insomma, un dualismo costante e un arma a doppio taglio.

Per quanto rigurda la registrazione non c’è nulla da dire, sporca, a tratti, ma giusta nel suo contesto e molto equilibrata.

Non è il loro album migliore ma nemmeno il peggiore, ci mancherebbe…allora cos’è? Beh, un sette spaccato, un s e t t e s p a c c a t o.

Tracklist
1.The Daily Heavy
2.The Experimenter
3.Face Stabber
4.Snickersnee
5.Fu Xi
6.Scutum & Scorpius
7.Gholü
8.Poisoned Stones
9.Psy-Ops Dispatch
10.S.S. Luker's Mom
11.Heart Worm
12.Together Tomorrow
13.Captain Loosely
14.Henchlock
 
 

Gruff Rhys – Pang!

Gruff Rhys ama cambiare, stupire. Difficile trovare un filo conduttore nell’ormai lunga carriera solista del frontman dei Super Furry ...

Lana Del Rey – Norman Fucking ...

Ogni volta che Lana Del Rey pubblica un album il dibattito tra estimatori e detrattori della musica di Elizabeth Grant diventa sempre più ...

Kazu Makino – Adult Baby

Siamo abituati a sentire la voce eterea di Kazu Makino nei Blonde Redhead a fianco dei gemelli Simone e Amedeo Pace, ma ora Kazu ha deciso ...

Frankie Cosmos – Close It ...

Sempre molto prolifica la giovane Greta Kline, titolare del progetto Frankie Cosmos: dopo un anno e mezzo dal precedente “Vessel”, ...

The Futureheads – Powers

Aspetti positivi: i ritorni sono sempre graditi. Specie se le cose che più si ricordano negli ultimi anni circa la band di Sunderland sono ...