OGGI “FUNERAL” DEGLI ARCADE FIRE COMPIE 15 ANNI

 
di
14 Settembre 2019
 

Era il 2004 quando gli Arcade Fire si presentarono sulla scena con “Funeral”.

Con una forza emozionale intrinseca che dire sconvolgente, è dire poco.

Epico, tremendamente contagioso, allegorico e barocco, poetico e teatrale, da pelle d’oca dal primo all’ultimo minuto. Catartico, trascendentale, rustico ed invernale, di rara orchestralità. Con un’organicità che si delinea sulla lunga distanza, per quanto ogni pezzo che componga l’album abbia quasi una vita a sé, incastrando perfetti connubi tra antipodi, tra euforia e dolore, calore e gelo, vita e morte.

“Funeral” diventerà una pietra miliare dell’alternative rock del secolo in corso con una velocità disarmante, tra arrangiamenti strumentali variegati, ricchi e magniloquenti, una maturità artistica che sembra quasi innata, e una capacità di manovrare con incredibile maestria, spinta dall’impeto, generi che spaziano dal folk al rock più sontuoso, via per virate danzerecce, tra esplosioni, saliscendi, ambientazioni sonore e liriche desolate ora, iridescenti adesso.

Su tutte, spiccano capolavori assoluti come la sontuosa e monumentale “Wake Up”, con il suo improvviso cambio di registro nel secondo/terzo,  e “Rebellion (Lies)”: ma è davvero riduttivo fermarsi a questi soli due brani.

David Byrne, Bono e soprattutto Sua Maestà David Bowie si innamoreranno perdutamente di loro. E “Funeral”, pur partendo piano, macinerà vendite e scalerà i posti in classifica, diventando in un brevissimo lasso di tempo un classico del settore.

Il resto, e non è questa la sede per parlarne, ci porta dritto ai giorni d’oggi.

Arcade Fire – Funeral
Data di pubblicazione: 14 Settembre 2004
Tracce: 10
Lunghezza: 48:12
Etichetta: Merge
Produttori: Arcade Fire

Tracklist:

1. Neighborhood#1 (Tunnels)
2. Neighborhood#2 (Laïka)
3. Une Année Sans Lumière
4. Neighborhood#3 (Power Out)
5. Neighborhood #4 (7 Kettles)
6. Crown of Love
7. Wake Up
8. Haiti
9. Rebellion (Lies)
10. In the Backseat

 

 

Oggi “Stop Making ...

Dicembre 1983. Al The Pantages Theatre di Hollywood si svolgeva uno dei più grandi live della storia della musica: i Talking Heads erano in ...

Indie italiano? No grazie. Un ...

“Indie” è la contrazione di “indipendent”, quindi, in passato, affinché una band potesse essere etichettata come indie doveva ...

Mark Lanegan: la TOP 10 brani

Nuovo album per Mark Lanegan che pubblicherà “Somebody’s Knocking“ a ottobre su Heavenly ed è anche tornato ad apparire dopo ...

Oggi “Mobile Home” dei ...

Colpevolmente ho ascoltato veramente “Mobile Home” solo 10 anni dopo dalla sua uscita. Nel ‘99, quando uscì, nemmeno me ne ...

Oggi “Dog Man Star” dei ...

Alla voce pietre miliari. Del britpop, certo, ma non solo. E’ il 10 Ottobre del 1994 quando esce “Dog Man Star”, secondo ...