EL CAMINO

 
 
di
17 Ottobre 2019
 

Praticamente un episodio di “Breaking Bad” bello lungo. Facciamo anche che sia un buon episodio, perché ha quei due o tre momenti che ti fanno saltare sulla sedia.

Nulla però che possa lenirti quella sensazione di fastidio provata perché la conclusione data dalla serie a Jesse Pinkman era praticamente perfetta. Quel grido, le mani sbattute furiosamente sul volante, quel volto che non può trattenere le lacrime, in una sequenza stitica ma perfetta, sicuramente il momento più alto dell’intera ultima stagione.
Però insomma, è la dura vita del fan. Ti dai un pizzico sulla pancia e ti godi due ore di sano, secco intrattenimento gilliganiano, che al netto di qualche cameo da puro fan service funzionano a dovere.

Fa molto piacere rivedere molti dei personaggi della serie, ma sarebbe fargli torto non affermare che “El Camino” è un vero e proprio one man show di Aaron Paul, sofferente, distrutto, ma forte, pronto a tutto per prendersi l’Alaska.

Titolo originale: El Camino: A Breaking Bad Movie
Lingua originale: inglese
Paese di produzione: Stati Uniti d'America
Anno: 2019
Durata: 122 min
Genere: drammatico, azione
Regia: Vince Gilligan
Soggetto: Vince Gilligan
Sceneggiatura: Vince Gilligan
Produttore: Vince Gilligan, Mark Johnson, Melissa Bernstein, Charles Newirth, Aaron Paul
Casa di produzione: Sony Pictures Entertainment, AMC, Netflix
Distribuzione in italiano: Netflix
Fotografia: Marshall Adams
Montaggio: Skip Macdonald
Musiche: Dave Porter

Interpreti e personaggi

Aaron Paul: Jesse Pinkman
Jesse Plemons: Todd Alquist
Krysten Ritter: Jane Margolis
Charles Baker: Skinny Pete
Matt L. Jones: Brandon "Badger" Mayhew
 

Il Campione

Ennesima variazione su tema rapporto studente difficile/professore, del quale ricalca dinamiche e topoi, “Il campione” è la ...

The Laundromat (Panama Papers)

Non che gli ultimi film (numerosi come scoregge dopo una fagiolata) di Steven Soderbergh siano un granchè, ma “The Laundromat” ...

Terminator – Destino oscuro

di Kociss Leardini Chi scrive questa recensione è un grande fan di “Terminator”. Il primo film del 1984 è un capolavoro ...

1994

Non poteva non terminare nel 2011, “1994”. Dopo averne lentamente esplorato l’ascesa nel corso di tre stagioni, il gran ...

Baby

Magari mi sbaglio, ma non credo di aver mai visto una fetenzia simile. Manco Mediaset, sebbene tocca ammettere abbia scarsa conoscenza di ...