STEREOPHONICS
Kind

[ Parlophone Records - 2019 ]
7.5
 
Genere: Pop Rock
 
di
6 Novembre 2019
 

Per il loro undicesimo album gli Stereophonics di Kelly Jones puntano su pochi elementi, semplici ma funzionali. Un album pensato e messo in posa con l’acustica in braccio, questo dei gallesi. Ed un lavoro profondamente Jones-centrico, fatto di sentimenti sinceri del suo auteur, dalla struttura basica, senza cercare giocate ad effetto o dimostrazione di particolare potenza e coraggio. Se la gioca, Jones spalleggiato dai suoi Stereophonics, sulla melodia e l’armonia, senza strafare. Con un gusto molto americana ed aromi country, a giri sostanzialmente ridotti e passo cadenzato.
Ci sono sì i momenti e le vampate più rock ed elettrificate (l’opener “I Just Wanted The Goods”, il pop-rock con i fiocchi di “Don’t Let The Devil Take Another Day” o la iridescente “Bust This Town”), ma la sensazione è che la vera anima del lavoro sia proprio nella voce e nelle parole di Kelly Jones, trainate dalla sua chitarra: iconici, in tal senso, pezzi come “Fly Like an Eagle”, “Make Friends With The Morning”, presa per mano dal piano e dall’aura squisitamente gospel, che ritroviamo anche nella chiusura affidata a “Restless Mind”, tra arpeggi senza tempo e il sapore inconfondibile dato dall’armonica.
Le demo presenti nella versione deluxe, inoltre, confermano tale percezione: la band, oggi più che mai, è supporto, fedele e come sempre affidabile, del suo frontman. Non per questo si schiaccia sotto di lui, ma riesce comunque a mettere in mostra il suo riconosciuto e consolidato valore, per quanto accessorio e fondamentalmente di supporto a Jones.

Un lavoro a conti fatti soddisfacente, che ci ricorda perché i gallesi siano ancora lì mentre vari coevi degli esordi abbiano da tempo perso la bussola: Kelly Jones e gli Stereophonics riescono, ancora ed anche con la semplicità e senza strafare, a mettere sul piatto cose più che buone. Questo “Kind”, ne è la conferma.

Tracklist
1. I Just Wanted The Goods
2. Fly Like An Eagle
3. Make Friends With The Morning
4. Stitches
5. Hungover For You
6. Bust This Town
7. This Life Ain’t Easy (But It’s The One That We All Got)
8. Street Of Orange Light
9. Don’t Let The Devil Take Another Day
10. Restless Mind
 
 

WIVES – So Removed

La scena musicale di New York è sempre ricca e generosa nel generare e proporre nuove band ed artisti. Numerose realtà si materializzano ...

Blaenavon – Everything That ...

I Blaenavon, avevano negli anni passati catturato l’attenzione di molti e alimentato le speranze di chi si aspettava da loro grandi ...

L’ultimodeimieicani – Ti ...

Più elettrici e indie rispetto al disco d’esordio, L’ultimodeimieicani con “Ti Voglio Urlare” si pongono a metà tra i Canova e gli ...

Andrea Laszlo De Simone – ...

Un salto nel passato, nient’altro. Uno scenario magico, se vogliamo leggermente fiabesco. Lui che finalmente la salva, da un mostro, un ...

Julie’s Haircut – In ...

A distanza di pochi mesi dall’uscita di “Music from the Last Command” tornano con un album nuovo di zecca i Julie’s ...