ALBUM: WE MELT CHOCOLATE
S/T

 
di
7 Novembre 2019
 

Avevamo accolto con piacere il singolo dei We Melt Chocolate, e quest’estate è uscito anche il loro primo album eponimo, e le buone sensazioni possono dirsi confermate.

Certo, negli scaffali dei ragazzi toscani non saranno storicamente mancati lavori di paladini shoegaze come Ride, MBV e Slowdive, ma pure influssi più dream pop e post-punk(revival) di gente come Mercury Rev o Interpol ci sono eccome.

Tra distorsioni e delay delle chitarre, una sezione ritmica pulsante e ben calibrata e la voce angelica di Vanessa, l’album scorre, a tratti fluido e fluttuante, che è un piacere.

Tra tutte, spiccano l’affascinante e peculiare intensità di “Let Go”, i ribollenti e concitati saliscendi di “Blue Hair Girl” che ben si dosano con l’atmosfera celestiale data dal cantato, “Space Girl” ottima per riattivare muscoli e nervi per poi rarefarsi in un ipnotico finale, o la lunga chiusura demandata a “Golden Eyes” con la sua andatura suggestiva con le sue impennate nel ritornello e nello special.

In una scena come quella fiorentina avara di particolari note positive, i We Melt Chocolate sono una di quelle liete notizie che lasciano ben sperare per il futuro a breve termine.

 

Il Campione

Ennesima variazione su tema rapporto studente difficile/professore, del quale ricalca dinamiche e topoi, “Il campione” è la ...

WIVES – So Removed

La scena musicale di New York è sempre ricca e generosa nel generare e proporre nuove band ed artisti. Numerose realtà si materializzano ...

Blaenavon – Everything That ...

I Blaenavon, avevano negli anni passati catturato l’attenzione di molti e alimentato le speranze di chi si aspettava da loro grandi ...

L’ultimodeimieicani – Ti ...

Più elettrici e indie rispetto al disco d’esordio, L’ultimodeimieicani con “Ti Voglio Urlare” si pongono a metà tra i Canova e gli ...

Andrea Laszlo De Simone – ...

Un salto nel passato, nient’altro. Uno scenario magico, se vogliamo leggermente fiabesco. Lui che finalmente la salva, da un mostro, un ...