UNDERWORLD
Drift Series 1

[Smith Hyde Productions - 2019]
8
 
Genere: Dance, elettronica
 
8 Novembre 2019
 

Facciamo un passo indietro. Novembre 2018: gli Underworld inaugurano un progetto multimediale decisamente ambizioso chiamato “DRIFT Series”. L’obiettivo è pubblicare ogni giovedì sul loro sito ufficiale un nuovo brano accompagnato da un video creato per l’occasione.

Totale: cinquantadue brani in cinquantadue settimane che spaziano dalla dance alla trance a qualunque altra cosa solletichi o abbia solleticato il finissimo palato musicale di Karl Hyde e Rick Smith. Veterani che giocano su cambi di ritmo e modulazioni di frequenza scoprendo per l’ennesima volta che tra due suoni possono esserci infinite sfumature.

L’atmosfera da rave scatenato di “Another Silent Way” e “Dexters Chalk” ricorda “dubnobasswithmyheadman”, la techno pulsante di “Appleshine” e “Threat of Rain” convive con l’elettronica di “Soniamode” e “Listen To Their No”. Da tenere in considerazione anche il ritmo sincopato di “Border Country” una delle frequenti collaborazioni con Ashley Burchett aka Ø [Phase] presenti in “Drift Series”. Numerose anche quelle col duo australiano the Necks a cui viene dedicato un capitolo a parte dell’esperimento (da ascoltare “Altitude Dub Continuum”).

“Imagine A Box” è un ritorno alle radici synth pop di Hyde e Smith, mentre gli Underworld più adulti e riflessivi fanno capolino in “Low Between Zebras” con uno spoken word affidato alla voce di Matthew Trevannion. Intensa anche “Altitude Dub” in cui ospitano Ichirou Agata dei Melt-Banana alla chitarra, Lewis Evans dei Black Country al sassofono e Georgia Ellery al violino.

“Drift Series 1” è la versione fisica e tangibile di questa scorpacciata digitale disponibile un anno dopo l’inizio dell’avventura in CD, vinile e box set celebrativa. Un modo per chiudere il cerchio e salutare degnamente il mondo che Hyde & Smith hanno creato andando alla deriva ma senza naufragare da bravi marinai delle sette note. Consigliata la lettura delle liner notes virtuali o fisiche che accompagnano ogni brano, ricchissime di aneddoti curiosi.

Credit foto: Rob Baker Ashton

Tracklist
CD1 – Ep 1 DUST
1. Another Silent Way
2. Dexters Chalk
3. Low Between Zebras
4. Universe Of Can When Back
5. Brilliant Yes That Would Be
6. Another Silent Way / Drift Poem / Better Than Diamonds
7. One True Piano Need Hand

CD2 – Ep 2 ATOM
1. Appleshine
2. Molehill
3. Threat Of Rain
4. Brussels
5. Soniamode (Aditya Game)
6. Appleshine (All OfThe Lights)
7. Roof Off

CD3 – Ep 3 HEART
1. Dune
2. Custard Speedtalk
3. This Must Be Drum Street
4. Pinetum
5. Poet Cat
6. Do Breakers Trip
7. Seven Music Drone

CD4 – Ep 4 SPACE
1.Listen To Their No
2. Schiphol Test
3. Hundred Weight Hammer
4. Doris
5. Altitude Dub
6. Border Country
7. Big Bear

CD5 – Ep 5 GAME
1. Toluca Stars (Film Edit)
2. Mile Bush Pride
3. Imagine A Box
4. Tree And Two Chairs
5. Give Me The Room
6. S T A R
7. Doscientos
8. Two Arrows
9. A Moth At The Door

CD6 – Underworld and The Necks
1. Altitude Dub Continuum
2. A Very Silent Way
3. Appleshine Continuum
 
 

WIVES – So Removed

La scena musicale di New York è sempre ricca e generosa nel generare e proporre nuove band ed artisti. Numerose realtà si materializzano ...

Blaenavon – Everything That ...

I Blaenavon, avevano negli anni passati catturato l’attenzione di molti e alimentato le speranze di chi si aspettava da loro grandi ...

L’ultimodeimieicani – Ti ...

Più elettrici e indie rispetto al disco d’esordio, L’ultimodeimieicani con “Ti Voglio Urlare” si pongono a metà tra i Canova e gli ...

Andrea Laszlo De Simone – ...

Un salto nel passato, nient’altro. Uno scenario magico, se vogliamo leggermente fiabesco. Lui che finalmente la salva, da un mostro, un ...

Julie’s Haircut – In ...

A distanza di pochi mesi dall’uscita di “Music from the Last Command” tornano con un album nuovo di zecca i Julie’s ...