PETE TOWNSHEND CONTRO TUTTI: “GRAZIE A DIO MOON E ENTWISTLE SE NE SONO ANDATI E DALTREY E’ IRRITATO DALLA MIA PRESENZA”

 
di
27 Novembre 2019
 

Il prossimo 6 dicembre The Who pubblicheranno il loro nuovo album intitolato semplicemente “Who”, disco che arriva a distanza di ben tredici anni dal precedente, “Endless Wire”.

Dal rituale tour promozionale rimbalzano alcune dichiarazioni decisamente poco ‘accomodanti’ rilasciate dal chitarrista Pete Townshend nei confronti dei suoi attuali ed ex compagni di viaggio.

In un recente articolo apparso su Rolling Stones Townshed abbandona qualsiasi posizione ‘politically correct’ nei confronti dei defunti Keith Moon e John Entwistle:
Non farà felici i fan degli Who, ma grazie a Dio se ne sono andati. Era difficile suonarci insieme. Penso che la mia disciplina musicale, il mio rendimento musicale, abbiano tenuto insieme la band.

Keith Moon, leggendario batterista dei Who, scomparse nel 1978 nel sonno, dopo aver preso una quantità eccessiva di pastiglie di clometiazolo, che gli erano state prescritte per combattere la sua tossicodipendenza mentre il bassista John Entwistle fu stroncato da un infarto causato dall’uso di cocaina nel 2002.

Ma Townshed non risparmia nemmeno frecciatine al suo compagno di più lungo corso Roger Daltrey:
Se guardi Roger sul palco lo vedi attraversare diverse fasi visive. A volte non riesce a smettere di guardarmi…è irritato…irritato che io sia lì accanto a lui.

e ancora:
Roger è diventato un attore. Uno di quegli attori con metodi tardi anni 50 o primi anni 60. Arrivi e gli dici ‘ecco il copione’ e lui fa ‘Oh, uh…’ e poi il regista gli dice ‘Dannazione, recita quelle parole…’

Dallo stesso articolo emerge però che anche lo stesso Daltrey non sembra essere in ottimi rapporti con il chitarrista.
In merito alla questione royalties della band Daltrey dichiara:
Li dovrei averei io, ma non voglio annoiare e incazzarmi per una cosa del genere…sono stronzate… Se lui (riferimento a Townshend, ndr) ha bisogno di soldi…

sulle doti musicali di Townshend invece:
Pete non si ricorda le parole, non si ricorda gli accordi…ha difficoltà a cambiare lo show in corsa...

Insomma non è un mistero che tra i due leader indiscussi della band non corra buon sangue tanto che sempre dalle pagine del Rolling Stones apprendiamo che il nuovo album è stato registrato ad inizio anno tra Londra e Los Angeles con Daltrey e Townshend mai presenti nella stessa stanza.

Credit Foto: Kubacheck [CC BY 2.0], via Wikimedia Commons

 

A sorpresa arriva un nuovo singolo ...

Gradita sorpresa da parte dei Geneva, una delle formazioni più suggestive degli anni ’90 nel periodo (post) britpop. Come sapete ...

Il disco di Indigo Sparke, in ...

Indigo Sparke ha annunciato il suo album di debutto “Echo”, coprodotto da Adrianne Lenker dei Big Thief. Il disco arriverà il ...

Uscirà a marzo 2021 il nuovo album ...

Arriva proprio per Halloween (e non crediamo sia un caso), la nuova proposta di Rob Zombie che ritorna a fare il musicista, dopo le ottime ...

“E’ importantissimo per noi ...

I Soviet Soviet sono una delle migliori band italiane, come testimoniano i loro due dischi “Fate” (2013) e “Endless” (2016), usciti ...

VIDEO: Beverly Kills – Trophy ...

Avevamo lasciato gli svedesi Beverly Kills ad Aprile scorso con l’EP “Elegance in a State of Crisis” ed eccolo rifare ...