ALBUM: MATT MUN
Cosmography

 
2 Dicembre 2019
 

Nostalgici degli anni ottanta e in crisi di astinenza da “Stranger Things”? Ci pensa Mattia Menegazzo in arte Mått Mūn (ex chitarrista e cantante di Evershed e Nemesis). Dopo aver pubblicato l’EP “The Red Room” nel 2018 si affida alla Beautiful Losers (già casa discografica di An Early Bird, Are You Real? e A Red Idea) per “Cosmography” uscito il 26 novembre.

Dieci brani sospesi tra sintetizzatori, drum machine, atmosfere dark amplificate dal cantato in inglese (marchio di fabbrica di Menegazzo). Ritmi elettronici che confinano spesso col synth pop moderno e contemporaneo dal forte sapore internazionale, ritornelli contagiosi (“E-motional”) e arrangiamenti che a volte ricordano il cosmopolita Andrea Mangia meglio noto come Populus (“Zero”).

Un esordio sulla lunga distanza che segna l’inizio di una nuova fase della carriera di Mattia Menegazzo, che con brani incalzanti come “Love Positronic” e il pop di “Hypersonic”, prodotti come tutto l’album da Andrea Liuzza, dimostra di poter puntare anche al mercato estero da sempre più attento a queste sonorità.

 

Guarda il corto dei Massive Attack ...

I Massive Attack nei mesi scorsi hanno collaborato insieme al Tyndall Centre for Climate Change Research, organizzazione britannica formata ...

Guarda il trailer del nuovo ...

Frank Zappa è il soggetto di un nuovo documentario diretto da Alex Winter, attore che interpreta Bill nei film “Bill & ...

Bill Callahan e Bonnie “Prince” ...

Da alcune settimane Bill Callahan e Bonnie “Prince” Billy rilasciano cover di altre artisti coadiuvati ogni volta da un collaboratore ...

Ascolta “Interstellar ...

Gli Avalanches condividono un nuovo singolo estratto dal loro prossimo album “We Will Always Love You” lavoro atteso l’11 ...

I Crowded House condividono il ...

I Crowded House, storico gruppo australiano particolarmente attivo tra gli anni ’80 e ’90 guidato dal cantautore Neil Finn, ...