TOP TEN ALBUM 2019 DI RICCARDO CAVRIOLI

 
11 Dicembre 2019
 

#10) OLD FASHIONED LOVER BOY
Bright
[A Modest Proposal Records / Malinka Sound]
LEGGI LA RECENSIONE

Battiamo forte le mani ad Alessandro Panzeri, in arte Old Fashioned Lover Boy, per non aver avuto paura di coltivare e far germogliare quei semi che aveva giù piantato nel suo album precedente. L’attenzione e l’amore con cui si è dedicato a queste nuove canzoni traspare evidente e ci conquista ascolto dopo ascolto.

#9) WY
Softie
[Autoproduzione]
LEGGI LA RECENSIONE

Strutture melodiche ben congegnate, la voce di Ebba, sempre più versatile, una produzione che si fa più professionale. Se volevano sorprenderci, beh, lo hanno fatto!

#8) SAMBASSADEUR
Survival
[European Records]
LEGGI LA RECENSIONE

Il potere di una canzone è immenso e i Sambassadeur è come se avessero iscritto nel loro DNA cosa vuol dire realizzare una canzone pop.

#7) COPELAND
Blushing
[Tooth & Nail]
LEGGI LA RECENSIONE

Dai National, ai Radiohead, a Bon Iver, passando anche per il miglior How To Dress Well, se amate e apprezzate il lavoro di questi artisti, vi prego, non abbiate paura ad accostarvi ai Copeland di “Blushing”, credo che mai come questa volta ne sarete rapiti

#6) THE DIVINE COMEDY
Office Politics
[Divine Comedy Records]
LEGGI LA RECENSIONE

Un gran bel disco, provocatorio e eclettico. Non ha paura di mettersi in gioco il buon Neil e vince una partita tutt’altro che scontata. Genio. Punto e basta.

#5) BLANKENBERGE
More
[Autoproduzione]
LEGGI LA RECENSIONE

Come dice il maestro Manfredi Lamartina, questo disco segna il punto di non ritorno, segna la nuova era in cui i paragoni si possono fare anche con le nuove band shoegaze e non più solo con i mostri sacri del passato. Ha perfettamente ragione. Un disco che diventa pietra miliare. Un disco che E’ UNA PIETRA MILIARE.

#4) FOR TRACY HYDE
New Young City
[P-Vine Records]
LEGGI LA RECENSIONE

Il gruppo di Tokio arriva alla perfezione guitar-pop assoluta con questo terzo album che lavora forte sulle chitarre e sulla melodia, abbandonando un po’ le aperture elettroniche del precedente (e comunque ottimo) album. Il clima si fa più solare e meno oscuro, i raggi di sole passano forti e abbondanti dalle nuvole, riscaldando i nostri cuoricini pop.

#3) SAM FENDER
Hypersonic Missiles
[Polydor Records]
LEGGI LA RECENSIONE

I suoi riferimenti sono chiari e lampanti: gli anni ’80 sferraglianti a stelle e strisce, lo Springsteen più epico, un tocco di Tom Petty ma anche la varietà di un gruppo moderno come War On Drugs. Paragoni importanti, certo, ma Sam ha le spalle larghe e un songwriting capace di sostenere il tutto, sia che si lanci in cavalcate trascinanti sia che si faccia più notturno e crepuscolare.


#2) SIGRID
Sucker Punch
[Island]
LEGGI LA RECENSIONE

La scrittura, sempre esaltante e variegata, ammantata da un magnifico candore pop, la sua voce cangiante e disinvolta (che sale, scende, si arrampica e poi sa anche planare con dolcezza inaudita) e l’onestà assoluta della proposta, fanno la differenza.

#1) CHARLY BLISS
Youngh Enough
[Lucky Number]
LEGGI LA RECENSIONE

Produzione che diventa maggiormente limpida e gli anni ’90 di Weezer e Veruca Salt si fanno più lontani. Verrebbe quasi da dire che la band si è spostata verso un pop/rock anni ’80, con uso maggiore di synth che puntellano il sound rispetto a chitarre sporche e power-pop. Un disco travolgente a dire poco.

 

A sorpresa arriva un nuovo singolo ...

Gradita sorpresa da parte dei Geneva, una delle formazioni più suggestive degli anni ’90 nel periodo (post) britpop. Come sapete ...

Il disco di Indigo Sparke, in ...

Indigo Sparke ha annunciato il suo album di debutto “Echo”, coprodotto da Adrianne Lenker dei Big Thief. Il disco arriverà il ...

Uscirà a marzo 2021 il nuovo album ...

Arriva proprio per Halloween (e non crediamo sia un caso), la nuova proposta di Rob Zombie che ritorna a fare il musicista, dopo le ottime ...

“E’ importantissimo per noi ...

I Soviet Soviet sono una delle migliori band italiane, come testimoniano i loro due dischi “Fate” (2013) e “Endless” (2016), usciti ...

VIDEO: Beverly Kills – Trophy ...

Avevamo lasciato gli svedesi Beverly Kills ad Aprile scorso con l’EP “Elegance in a State of Crisis” ed eccolo rifare ...