BABY SHAKES
Cause A Scene

[Surfin' Ki - 2019]
7
 
Genere: punk-rock,power-pop
 
6 Gennaio 2020
 

Attive dal 2005, fino a pochi anni fa le Baby Shakes avevano, però, realizzato solo un LP, “The First One” (2008), una compilation e una manciata di singoli: il trend è cambiato a partire dal 2015 e “Cause A Scene”, pubblicato lo scorso settembre, è il loro terzo album in quattro anni (e il loro quarto in totale).

L’attività live, invece, continua a essere frequente e intensa, così come i loro graditi passaggi in Italia (ci sono voci di un loro probabile tour europeo anche nel 2020): il nuovo disco, registrato al Metropolitan Sound di Brooklyn in compagnia del produttore John Epperly e poi mixato dalla stessa band statunitense insieme a Mitch Rackin, contiene nove canzoni inedite e la cover di “Am i Ever Gonna See Your Face Again” di The Angels.

Assolutamente riconoscibile come un album delle Baby Shakes, “Cause A Scene” è puro punk rock, gradevole e pieno di melodie irresistibili e ritmi elevati: il singolo “Nowhere Fast”, che apre i giochi, è un perfetto esempio di ciò. Energia rock and roll, divertente e irrefrenabile.

La succesiva “Cause A Scene”, title-track del disco, ci regala poi un’altra perla power-pop dal suono pulito ed esaltante e ci fa letteralmente impazzire con i suoi coretti che ci entrano nella mente al primo ascolto e non vi escono più.

Dopo un inizio dai ritmi serrati ci pensa “Wasurenai Wa” a rallentare i toni con la sua dolcezza e i suoi sentimenti; se con “Love Song In Reverse” la scena diventa più dura e torna a spingere sull’acceleratore come non mai, con la conclusiva “Let’s Go, Jetglo” le Baby Shakes si spostano, invece, su territori glam.

Un album sicuramente ispirato dal passato e assolutamente derivativo (nessuno lo vuole nascondere), ma comunque ben suonato e dalle melodie irresistibili: in attesa del loro ritorno live nella nostra penisola, ci gustiamo a pieno questa mezz’ora di puro piacere.

Photo Credit: Nicole Lopez

Tracklist
1. Nowhere Fast
2. Cause A Scene
3. Modern Girl Renegade
4. Cruisin’
5. Wasurenai Wa
6. Down
7. Love Song In Reverse
8. Am I Ever Gonna See Your Face Again
9. Games You Play
10. Let’s Go, Jetglo
 
 

The Honeydrips – Here Comes ...

Percorso accidentato ma ricco di soddisfazioni quello dei The Honeydrips, progetto solista dello svedese Mikael Carlsson. Tre album più ...

Pindar – Backgammon Vol.1 ...

Giusta intuizione quella dei due producer MiK Drake e JaK Turn, bravi a giocare a carte coperte sfruttando l’immaginario simil-Daft Punk e ...

Unruly Girls – Epidemic

Nonostante il prezzo più alto venga pagato sempre dai più deboli, dai più poveri, dagli ultimi – basti guardare all’America ...

Lucio Leoni – Dove Sei, pt.1

Lucio Leoni non è un nome nuovo della scena cantautorale, attivo già da parecchi anni e con un percorso di tutto rispetto fatto di ...

Einsturzende Neubauten – ...

In questi giorni pieni di noia e mestizia, mi capita spesso di imbattermi nelle parole di individui più o meno esperti che provano a ...