A GIRL CALLED EDDY
Been Around

[ Elefant Records - 2020 ]
8
 
Genere: cantautorato-pop
 
24 Gennaio 2020
 

Beh, ma chi lo avrebbe mai detto? Avere fra le mani una nuova uscita a nome A Girl Called Eddy…giuro non ci speravo più. Ma, come nella migliore tradizione dei lieto fine migliori, non solo abbiamo il nuovo album di Erin Moran, ma, cosa decisamente gradita, quello che ci stiamo ascoltando è davvero una delizia.

Cambia la sensibilità rispetto all’esordio omonimo (datato 2004!!). La produzione inconfondibile di Richard Hawley, in quel disco, accentuava il lato più triste e intimo. Ballate toccanti, fragili e malinconiche sulla scia di Burt Bacharach, Nick Cave e Scott Walker che entravano nel cuore, ma non lascivano certo spazio a molti sorrisi. Ora, a distanza di tanti anni, la nostra Erin sembra voler anche prendere in considerazione momenti più solari, in cui lasciarsi andare in modo spensierato. I fiati fanno capolino e permeano le canzoni coinvolte da questo arrangiamento di una deliziosa patina anni ’70, con melodie decisamente chiare e brillanti, spesso delineate dalla presenza del piano.

La Moran ha eleganza da vendere, sia quando ci fa muovere e ballare con l’incalzante e super pop “Someone’s Gonna Break Your Heart”, sia quando ritrova il suo lato più pacato e toccante, come in “Big Mouth”, che ci riporta alla dimensione del primo album. Accanto a dei mid-tempo deliziosi (“Two Hearts” che esplode in un ritornello esaltante, dopo un giro un po’ alla Kinks e un po’ alla Electric Light Orchestra mescolati con i Thurman, dimenticati mini eroi britpop, e “Jody” che divampa magnifica nel soul finale), i punti salienti si trovano nella grazia di “NY Man” e sopratutto nella magnifica “Charity Shop Window”, che si abbevera alla fonte dorata di Burt Bacharach e Brian Wilson.

Aspettavo questo secondo album della cara Erin, però, accidenti, mai avrei pensato sarebbe stato così bello. Applausi a scena aperta.

Photo by Julian Simmons

Tracklist
1. Been Around
2. Big Mouth
3. Jody
4. Charity Shop Window
5. Someone’s Gonna Break Your Heart
6. Not That Sentimental Anymore
7. Two Hearts
8. Lucky Jack [20-1]
9. Come To The Palisades!
10. Finest Actor
11. NY Man
12. Pale Blue Moon [Bonus Track]
 
 

Suzanne Vega – An Evening Of ...

Chi in questi mesi ha dovuto rinunciare a un bel viaggio (magari oltreoceano) può consolarsi con questo delizioso disco dal vivo di Suzanne ...

I Like Trains – Kompromat

La parola Kompromat, si legge su Wikipedia, viene dal russo che significa”materiali compromettenti” ed è usato per indicare ...

The Slow Painters – The Slow ...

Quella dei norvegesi The Slow Painters è una delle scoperte epifaniche che danno un senso alla continua ricerca di nuovi nomi ...

The Flaming Lips – American ...

Torno a scrivere di musica dopo un po’ di tempo, dato che da un paio d’anni a questa parte sono stato trasferito dal sommo Riccardo ...

King Buzzo with Trevor Dunn – ...

King Buzzo si prende una piccola pausa dal sound ruvido cui ci ha abituato in quasi quattro decenni di attività e, a sei anni di distanza ...