ANDY SHAUF
The Neon Skyline

[ ANTI - 2020 ]
8
 
 
6 Febbraio 2020
 

Weekend ricco di belle uscite questo: tra le tante troviamo anche il sesto album di Andy Shauf, che ritorna dopo essersi fatto meritatamente conoscere anche fuori dai confini del suo Canada grazie al suo ottimo precedente LP, “The Party”, uscito addirittura nel 2016.

Non è uno che sta con le mani in mano il musicista nativo del Saskatchewan perché, nel frattempo, alla fine del 2018, aveva pubblicato anche il primo disco con la sua vecchia band, i Foxwarren, ma ora è arrivato il momento per tornare nella sua versione solista con “The Neon Skyline”, che il canadese ha scritto, suonato, arrangiato e prodotto da solo.

Il suo songwriting parte da episodi da semplici episodi della vita reale, come una sera al bar con un amico e scoprire che la ex fidanzata è ritornata in città, per poi sviluppare e approfondire numerosi argomenti e creare nuove storie, tutto in maniera molto precisa e sincera e descrivendo dettagliatamente i sentimenti provati.

A livello sonoro Shauf prosegue con il suo indie-folk, ma, mentre le sue trame si fanno più intricate e interessanti rispetto al passato e c’è un maggiore uso della chitarra, il musicista canadese ci regala da più parti eleganti e apprezzabili influenze jazz, con l’uso del clarinetto, strumento a lui molto gradito, che gli abbiamo visto suonare anche nei concerti di Carpi e Parma di tre anni fa.

In “Where Are You Judy”, per esempio, sono proprio i fiati a fare la differenza aggiungendo alla malinconia della voce di Andy una notevole raffinatezza: è poi il drumming, mai violento, ma molto preciso a dare un’accelerazione al brano.

Il primo singolo, “Things I Do”, costruito tra chitarra e piano, si distingue per la sua splendida delicatezza e i suoi fiati che lo impreziosiscono con grande naturalezza, mentre “The Moon” è una bellissima ballata acustica e uno dei momenti più teneri del disco.

Un altro album di alto livello per Shauf, che si è dimostrato uno dei migliori songwriter degli ultimi anni, capace di descrivere perfettamente i sentimenti e le emozioni attraverso un suono intelligente e raffinato.

Photo Credit: Colin Medley

Tracklist
1. Neon Skyline
2. Where Are You Judy
3. Clove Cigarette
4. Thirteen Hours
5. Things I Do
6. Living Room
7. Dust Kids
8. The Moon
9. Try Again
10. Fire Truck
11. Changer
 
 

Greg Dulli – Random Desire

E’ raro fare qualcosa per la prima volta, dopo trent’anni di onorata carriera. Succede a Greg Dulli (Afghan Whigs, The Twilight Singers) ...

Beach Bunny – Honeymoon

Attesissimo (dal sottoscritto) l’esordio sulla lunga distanza della band di Lili Trifilio non possiamo dire che deluda, ma non riesce ...

Oh Wonder – No One Else Can ...

Avevo riposto delle discrete aspettative su questo nuovo lavoro del duo londinese, gran parte delle quali però disattese. Dispiace, perché ...

The Men – Mercy

Incredibile ma vero, i The Men sono riusciti a registrare ben tre dischi di fila con la stessa formazione. “Mercy” è l’ottavo album ...

Mariana Semkina – ...

Primo album solista per Marjana Semkina, voce degli iamthemorning (sempre lei nonostante lo spelling diverso del nome a lettere gotiche in ...