POLICA
When We Stay Alive

[Memphis Industries – 2020]
7
 
Genere: Synth pop, elettro pop
 
14 Febbraio 2020
 

Cosa succede quando si resta vivi nonostante tutto? Se lo chiede Channy Leaneagh, energica frontwoman dei Poliça in un album nato prima, durante e dopo l’incidente di inizio 2018 che l’ha costretta a mesi d’immobilità forzata. “When We Stay Alive” è quindi un disco sofferto, diviso in due, umano e sintetico, in bilico tra elettro pop e momenti di quiete.

Nessun inno da dancefloor come in “United Crushers” o “Shulamith” (anche se “Fold Up” e “Little Threads” potrebbero diventarlo) nessuna sperimentazione fuori dagli schemi tipo “Music For The Long Emergency” ma il ritmo pulsante di “Driving”e “TATA”, la vulnerabilità di una “Feel Life” tutta in falsetto. C’è molto di Channy Leaneagh in questi dieci brani ma ogni sentimento è filtrato, passa attraverso mani altrui.

Produce Ryan Olson ma ad affiancarlo ci sono nomi importanti come Bon Iver, Boys Noize, Lane 8, Sasha, Daniel Wohl e il collettivo 37d03d, personalità che dominano la prima parte dell’album. La seconda, da “Steady” in poi, scritta prima dell’incidente torna a suoni elettro acustici in cui la voce di Channy Leaneagh emerge senza orpelli e si nota anche il contributo del resto della band, di Chris Bierden al basso, Drew Christopherson e Ben Ivascu a batteria e percussioni.

“When We Stay Alive” ha il sapore dei nuovi inizi dopo uno stop inaspettato, una guarigione fisica e mentale che musicalmente non è sempre a fuoco ed era forse inevitabile, ma che umanamente coinvolge.

Credit foto: Jonathan Weiner

Tracklist
1. Driving
2. TATA
3. Fold Up
4. Feel Life
5. Little Threads
6. Be Again
7. Steady
8. Forget Me Now
9. Blood Moon
10. Sea Without Blue
 
 

Lee Ranaldo & Raül Refree ...

Se non mi credete aprite Google Maps e cercate la città di Winnipeg, nello stato del Manitoba, in Canada; leggete i nomi delle sue strade: ...

Ozzy Osbourne – Ordinary Man

Dieci anni dopo l’ultima uscita solista, il Principe delle Tenebre riemerge dalle ceneri degli ormai definitivamente defunti Black Sabbath ...

SQÜRL – Some Music For Robby ...

Jim Jarmusch e il fido compagno di scorribande sonore, il producer e compositore Carter Logan, tornano a imbracciare gli strumenti sotto la ...

Stone Temple Pilots – Perdida

No, non ci siamo, non ci siamo proprio. Stavolta i fratelli De Leo l’hanno combinata davvero grossa, l’iconica band di San ...

Peggy Sue – Vices

Sono passati ben sei anni da “Choir Of Echoes”, il terzo album delle Peggy Sue, ma ora le ragazze di stanza a Londra gli anno finalmente ...