SQÜRL
Some Music For Robby Müller

[ Sacred Bones - 2020 ]
7
 
Genere: noise,drone-rock
 
27 Febbraio 2020
 

Jim Jarmusch e il fido compagno di scorribande sonore, il producer e compositore Carter Logan, tornano a imbracciare gli strumenti sotto la sigla SQÜRL a un anno di distanza dalla colonna sonora di “The Dead Don’t Die”, commedia horror scritta e diretta dallo stesso Jarmusch.

“Some Music For Robby Müller” è il sentito e riuscitissimo omaggio con cui Jarmusch si commiata dall’amico fraterno, nonché mentore, Robby Müller, direttore della fotografia scomparso nel 2018, con il quale Jim ha condiviso migliaia di ricordi indelebili su set di pellicole cult (su tutte “Down By Law” e “Dead Man”).

Il disco accompagna il docufilm “Living The Light”, a firma Claire Pijman, incentrato proprio su Müller, rievocato dai ricordi dei suoi amici più cari, e dove fa capolino la testimonianza dello stesso Jarmusch.

Ed è così che senza macchina da presa al seguito al buon Jim bastano sei pezzi strumentali per ridare lustro all’opera di Robby. Giri di chitarra fragili, climax volutamente opaco che non deflagra mai, tutto incentrato su continui contrasti tra luci e ombre ottenuti con attacchi celestiali e laceranti code epiche che si propagano in loop fino a stringere il cuore e gonfiare gli occhi.

Abbinato alla visione di “Living The Light” la musica degli SQÜRL si fa nostalgia incolmabile e lascia un epitaffio segnante alla memoria del maestro Robby Müller.

Credit Foto: Sara Driver

Tracklist
1. Robby’s Theme
2. Dutch Light On Silver Water
3. In A Lonely Place
4. Magic Hour
5. While Vermeer Was Sleeping
6. Robby’s Theme (Variation)
 

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

Manuel Agnelli – Ama Il ...

Attorno ad un nucleo solitario – materialmente separato dal mondo esterno, dalle sue mutevoli imposizioni, dalle sue sovrastrutture ...

The Shifty Split – Only After

Figura decisamente affascinante quella di Alexandre Marius Jacob: il ladro anarchico e gentiluomo francese che potrebbe aver ispirato la ...

The Orchids – Dreaming Kind

Quando ci si approccia a nuovi lavori di artisti che, almeno nel loro ambito, hanno fatto la storia, diventando dei paradigmi per altri ...

Djo – Decide

Tutti ce l’hanno in mente come il buon vecchio e simpatico Steve di Stranger Things, ma nessuno sa che oltre alla carriera televisiva ...

Megadeth – The Sick, The ...

Malati, moribondi o morti? A noi sembra che i Megadeth, nonostante i quarant’anni di carriera sul groppone, godano ancora di ottima ...

Recent Comments