YOU (SEASON 2)

 
Tags: ,
 
di
30 Aprile 2020
 

Un pasticcio senza ne capo ne coda.
Ben lontana dal potersi considerare perfettamente riuscita, nella linearità della sua trama la prima stagione di “You”, serial di Netflix che racconta le gesta di un fascinoso serial killer e stalker newyorkese, riusciva a mantenere alta l’attenzione grazie alla buona interpretazione da parte di Penn Bagdley (Gossip Girl) di Joe e alla descrizione accurata dei suoi contorti meccanismi mentali.

Probabilmente per mancanza di idee, la seconda stagione sceglie di puntare al sovraccarico.
Quindi, nello stesso numero di puntate ci troviamo a seguire le conseguenze delle azioni di Joe nella prima stagione, la nuova relazione pericolosa di quest’ultimo con Love, le contorte relazioni della famiglia di questultima nella sua interezza (odioso il cazzo di fratello Forty) e, tanto per assicurarci l’indigestione, un evitabile sub-plot me-tooesco (quello dello stand-up comedian molestatore).
Se da una parte questa scelta ripaga, perché spettatori poco raffinati in termini di gusto e dal bingewatching facile sono facili prede di questi meccanismi, dall’altra vede i pochi spunti interessanti venir soffocati dal plot che si dirama come una foce a delta.

Per una volta Netflix sceglie di concludere una stagione con un finale relativamente chiuso, ma purtroppo una terza stagione è stata già annunciata. Immagino, spero che in molti sceglieranno di non vederla.

Paese: Stati Uniti d'America
Anno: 2018 – in produzione
Formato: serie TV
Genere: drammatico, thriller
Stagioni: 2
Episodi: 20
Durata: 41-51 min (episodio)
Lingua originale: inglese
Ideatore: Greg Berlanti, Sera Gamble
Soggetto dal romanzo di Caroline Kepnes

Interpreti e personaggi

Penn Badgley: Joe Goldberg
Elizabeth Lail: Guinevere Beck
Luca Padovan: Paco
Zach Cherry: Ethan Russell
Shay Mitchell: Peach Salinger
 

Cobra Kai – Season 3

Continuano le avventure, trenta anni, dopo di Daniel e Johnny e rispettive proli, finalmente in rotta di avvicinamento e non più di ...

Piccole Donne

Inizio questa piccola rassegna di pensieri su questo grazioso film con una confessione shock: non ho mai letto il libro della Alcott e non ...

Mi chiamo Francesco Totti

“Mi chiamo Francesco Totti” è un documentario bellissimo e particolare. A meno che non si abbiano particolari problemi di ...

Ad Astra

Di “Ad Astra” ne ho sentito parlare più male che bene. Dopo averlo visto proprio non capisco perché. James Gray ha un ...

Un Volto, Due Destini

Nella lunga tradizione di qualità di HBO si inserisce a buon diritto anche questa miniserie “Un volto, due destini”, inappropriato ...