ALBUM: MANKIND
Pophits

 
di
15 Maggio 2020
 

E arrivò il momento dell’esordio anche per i Mankind, quartetto svedese che pubblica questo “Pophits” via Lazy Octopus Records.

Il gruppo di Stoccolma dimostra di sapere maneggiare con abilità il rock a trazione chitarristica che strizza l’occhio a decenni e decenni di produzioni del passato, ai primi 2000 come ai 90’s, indietro fino agli anni ’60-’70 più vivaci e intraprendenti.

Non sarà difficile durante l’ascolto trovarci dentro richiami a nomi ben più celebrati: ad esempio, “Colours” in avvio ci riporta ai Radiohead di “Just”, “Happy Child” è lo strascico di una cometa dalla galassia XTC, ma non mancano nel percorso riff di chitarra più grezza e lo-fi, pezzi graffianti e dal DNA garage e psichedelico o ancora momenti in cui è il power pop a farla da padrona.

Nel calderone finisce tanta roba ed è questo forse il limite dei ragazzi scandinavi: quando troveranno una propria direzione e maggiore personalità saremo pronti ad applaudirli. Talento e voglia non mancano.

 

Si chiama “Undone. ...

L’uscita del nuovo LP dei Sophia, “Holding On / Letting Go”, che arriva a oltre quattro anni di distanza dal precedente, ...

Gli Osees di John Dwyer condividono ...

Dopo l’ennesimo cambiamento di nome da Oh Sees a Osees, la band garage-rock californiana pubblicherà il suo nuovo album, ...

Terzo album per gli Smokescreens a ...

A oltre due anni dal loro sophomore, “Used To Yesterday” (leggi la recensione), gli Smokescreens hanno annunciato oggi i ...

“Nightmares” è il ...

A tre anni dal suo omonimo primo EP solista e a due anni dal singolo “I Trusted You”, presente su una compilation di Adult ...

Il nuovo singolo di Elvis Perkins ...

Il quarto LP di Elvis Perkins, “Creation Myths”, arriverà il prossimo 2 ottobre via MIR / Petaluma Records a distanza di cinque ...