OGGI “SHE HANGS BRIGHTLY” DEI MAZZY STAR COMPIE 30 ANNI

 
21 Maggio 2020
 

Non sempre è necessario parlare, descrivere, comunicare la bellezza. Andrebbe osservato religioso silenzio magari accompagnandolo da espressioni del volto che potrebbero indicare le emozioni che si provano.

I Mazzy Star non esistono più perchè Dave Roback ci ha lasciato recentemente, eppure come spesso capita, la musica serve a lenire perdite e il senso del mai che ci invade. Sono trent’anni esatti dalla pubblicazione di “She Hangs Brightly”, il loro primo album, e nulla appare anacronistico o poco splendente. Non sono ancora i Mazzy Star dai suoni dilatati e notturni, inquietanti e spirtuali, ma ci vanno vicino conservando ancora una nota di folk rock ben presente e sapientamente fusa con dream pop raffinato.

Hope Sandoval non è ancora sciamanica e non lavora per sottrazioni, ma ci inebria con la sua suadente carezza in “Halah”, ci accompagna prendendoci per mano nella splendida “Blue Flower” (cover degli Slapp Happy, ripresa anche dai Pale Saints), viaggia con noi al chiaro di luna in “Ride it On”.

“She hangs Brightly”, la title track è mesmerica e darkeggiante, arricchita da un organo con profumi di Doors. Il duo dà fondo alla vena più elettrica e a tratti blues e “Taste of Blood” ne è fulgido esempio. Il disco non ha sussulti clamorosi, ma scivola via con piacevolezza e dà la misura di quello che ci aspetterà in futuro, sublimando tutte le peculiarità già mostrate qui.

“Before I Sleep”, ultimo brano dell’album, ci apre infatti al mondo che verrà: i Mazzy Star sapienti manipolatori di sussurri e vuoti, sognanti e suadenti perchè una voce come quella di Hope Sandoval è dono divino.

Pubblicazione: 21 maggio 1990
Durata: 40:28
Dischi: 1
Tracce: 11
Genere: Dream pop, Paisley Underground
Etichetta: Rough Trade, Capitol
Produttore: David Roback

Tracklist:

Halah – 3:16
Blue Flower – 3:35 (Peter Blegvad, Anthony Moore)
Ride It On – 3:01
She Hangs Brightly – 6:24
I’m Sailin’ – 3:13 (Minnie McCoy)
Give You My Lovin’ – 3:50 (Sylvia Gomez)
Be My Angel – 3:17
Taste Of Blood – 5:36
Ghost Highway – 3:28 (David Roback)
Free – 3:11
Before I Sleep – 2:10

 

Wishlist: i dieci dischi più ...

Ogni mese escono valanghe di dischi. Pure troppi a volte. Starci dietro non è facile, nemmeno per noi. Così sulla nostra personale agenda ...

Oggi “The Suburbs” ...

Il terzo disco è spesso quello che indirizza il giudizio retrospettivo su tutte quelle band che hanno disgraziatamente avuto la sventura di ...

Oggi “Thirteen Tales From ...

Usciva esattamente vent’anni fa l’opera che, seppur per breve tempo, suggellò i Dandy Warhols tra i massimi alfieri dell’indie rock. ...

Oggi “Kaleidoscope” di ...

La diva oscura che ha ispirato e a sua volta si ispira alle dame sinistre del gotico, imprigionata però in contesti suburbani, allo scadere ...

The Other Side: Taylor Swift ...

Anche nelle migliori famiglie come IFB ci sono pareri discordanti su certi dischi. Di solito ci fidiamo e accettiamo il verdetto del nostro ...