ROSE CITY BAND
Summerlong

[ Thrill Jockey – 2020 ]
7.5
 
 
29 Maggio 2020
 

L’anno scorso un po’ in sordina è uscito il primo omonimo album del progetto Rose City Band, nome dietro cui si nascondeva e si nasconde Ripley Johnson (Wooden Shjips, Moon Duo) circondato da amici e collaboratori. Nessuna ambizione, pochissimo sforzo promozionale per lasciare spazio a brani che mostravano il lato più intimo e privato del solitamente vivace e fierissimo Mr. Johnson.

“Summerlong” costruisce sulle solide fondamenta gettate con quel disco. La psichedelia si sporca di country, il country di psichedelia e se in qualche brano il DNA tipico di Johnson è ben udibile (“Morning Light”, “Wee Hours >”, “Wildflowers”) a emergere è soprattutto il gusto per la melodia e il divertimento di “Only Lonely”, “Real Long Gone” o “Reno Shuffle”.

E’ nata quasi per scherzo l’idea di Rose City Band, da una bonaria minaccia che Ripley Johnson faceva: quella di formare una band con cui suonare al pub il giovedì sera. Definizione che oggi risulta riduttiva, soprattutto ascoltando pillole di pura emozione come “Empty Bottles” o “Floating Out” che rappresentano il lato più calmo e riflessivo di un album in cui lap steel e mandolino affiancano spesso e volentieri la chitarra.

L’atmosfera accogliente di “Summerlong” ricorda perché l’estate tanto piace, il tono ottimista di Johnson fa istintivamente spuntare un sorriso e dà una bella carica in attesa di tornare a sognare bordo palco trascinati dalle note della sua chitarra e da quella voce giocosa che intona convinta: “Woke up with a sense of freedom”.

Credit Foto: Jason Quigley

Tracklist
1. Only Lonely
2. Empty Bottles
3. Real Long Gone
4. Floating Out
5. Morning Light
6. Reno Shuffle
7. Wee Hours >
8. Wildflowers
 
 

Snowgoose – The Making of You

A sette anni di distanza dal primo eccellente album “Harmony Springs” ecco nuova produzione a firma Snowgoose, progetto guidato ...

Paul Weller – On Sunset

Paul Weller ha vissuto una sorta di seconda o terza giovinezza negli ultimi dieci / quindici anni, impegnato come non mai a far dischi con ...

Waldeck – Grand Casino Hotel

Il mondo della musica è pieno di personaggi singolari, ad esempio Klaus Waldeck. Promettente da bambino, carriera bruscamente interrotta ...

Nana Grizol – South Somewhere ...

Dopo tre album pubblicati per la Orange Twin, i Nana Grizol di Theo Hilton ritornano con un nuovo lavoro sulla distanza, questa volta ...

Hum – Inlet

Dalle radici di puro shoegaze sono rispuntati dopo ben ventidue anni gli statunitensi Hum. La band di Champaign, Illinois, si presenta a ...