NANA GRIZOL
South Somewhere Else

[Arrowhawk - 2020]
7
 
Genere: folk-punk,indie-punk,punk-pop
 
10 Luglio 2020
 

Dopo tre album pubblicati per la Orange Twin, i Nana Grizol di Theo Hilton ritornano con un nuovo lavoro sulla distanza, questa volta realizzato da Arrowhawk Records e Don Giovanni Records.

Proveniente da Athens, Georgia e da sempre dichiaratamente queer, il frontman decide, con questo quarto LP, di esplorare la sua identità, legandola in particolar modo all’America bianca, violenta e razzista – quasi premonitore dei tragici fatti (purtroppo assai frequenti negli States) accaduti nelle ultime settimane.

“Plantation Country”, molto riflessiva e tranquilla e adornata dal suono dei fiati, parla del ruolo del silenzio nelle violenze: Hilton suggerisce l’educazione invece delle discussioni come metodo migliore per rimediare a questo errore.

La title-track “South Somewhere Else”, invece, ci porta su territori punk-folk piuttosto vivaci, anche se il tono dei vocals rimane mesto, mentre armonica e tromba impreziosiscono il pezzo: i temi toccati qui sono il razzismo e la discriminazione purtroppo ben presenti negli stati del sud come appunto la Georgia.

Ricca di fiati e veloce (ottimo il drumming di Matte Cathcart), “Jangle Manifesto” è un indie-pop intenso ed elegante, che critica il patriottismo estremo.

Incredibile poi il lavoro della tromba di Robbie Cucchiaro in “Quiet I Can Feel It”, molto tranquilla e totalmente incentrata sul suono dei fiati, mentre “Brilliant Blue” ha melodie chitarristiche garage-pop degne dei primi ottimi Strokes e allo stesso tempo mostra un inaspettato, ma assolutamente gradevole senso di nostalgia che sembra riportarci indietro di qualche decennio.

Pieno di belle melodie e di arrangiamenti eleganti, “South Somewhere Else” non forse non rivoluzionerà la musica a livello sonoro, ma è un disco capace di criticare la propria società in maniera utile, intelligente e onesta: come sempre Hilton merita un nota di merito per la sincerità del suo songwriting.

Tracklist
1. Future Version
2. Jangle Manifesto
3. Plantation Country
4. Not The Night Wind
5. South Somewhere Else
6. Quiet I Can Feel It
7. We Carry The Feeling
8. Autumn
9. Brilliant Blue
10. About The Purpose That We Serve
 
 

Rufus Wainwright – Unfollow ...

Rufus Wainwright è tornato! E non si tratta solamente di un ritorno discografico, perchè con “Unfollow the Rules”, il ...

Silverbacks – FAD

Bene, bene, la scena musicale di Dublino sta tirando dritto come un treno e questo nuovo debutto ci lascia ben sperare per le produzioni ...

Alain Johannes – Hum

Il nome di Alain Johannes non è certo sconosciuto agli appassionati della matrice più alternativa e avventurosa del rock. Produttore, ...

Hockey Dad – Brain Candy

Ritornano gli Hockey Dad a due anni e mezzo di distanza dal loro sophomore, “Blend Inn”: la divertente band surf-pop del New South ...

Dizzy – The Sun and Her ...

Un paio di anni fa avevo parlato, sempre sulle pagine di IFB, dell’esordio dei canadesi Dizzy. Il titolo dell’album mi era ...