FAVOLACCE

 
 
di
17 Luglio 2020
 

Hanno fatto grandi passi in avanti i fratelli D’Innocenzo da “La terra dell’abbastanza” a questo nuovo “Favolacce”, che tra i vari riconoscimenti si è accaparrato il premio per la sceneggiatura all’ultima Berlinale.

Mentre il primo film dei fratelli era una storia lineare di iniziazione alla criminalità, fortemente debitrice sia dell’estetica di Garrone che del realismo di Caligari, “Favolacce” arricchisce lo stile fotografico del duo guardando a Malick e Sorrentino, mentre il piano narrativo si snoda su più personaggi e gioca con un doppio colpo di scena finale. Lo script premiato a Berlino è certamente ben congegnato, per un attimo sciocca anche, ma a conti fatti soffre un pelo di autoreferenzialità e, come sul finale sembrano ammetere gli stessi registi, molte delle invenzioni sono piuttosto fini a se stesse.

La sensazione al termine della visione di “Favolacce” è che i talentuosi D’Innocenzo stiano ancora forgiando il proprio stile, dovessero riuscirci alla terza prova, la rappresentazione cinematografica delle periferie italiane più disagiate e disturbanti potrebbe contare su dei veri e propri maestri.

Lingua originale: italiano
Paese di produzione: Italia, Svizzera
Anno: 2020
Durata: 98 min
Genere: drammatico
Regia: Damiano e Fabio D'Innocenzo
Soggetto: Damiano e Fabio D'Innocenzo
Sceneggiatura: Damiano e Fabio D'Innocenzo
Produttore: Agostino Saccà, Giuseppe Saccà
Produttore esecutivo: Salvatore Pecoraro
Casa di produzione: Pepito Produzioni, Rai Cinema, Vision Distribution, Amka Films Productions, RSI
Distribuzione in italiano: Vision Distribution
Fotografia: Paolo Carnera
Montaggio: Esmeralda Calabria
Scenografia: Paola Peraro, Emita Frigato, Paolo Bonfini
Costumi: Massimo Cantini Parrini

Interpreti e personaggi

Elio Germano: Bruno Placido
Barbara Chichiarelli: Dalila Placido
Gabriel Montesi: Amelio Guerrini
Max Malatesta: Pietro Rosa
Ileana D'Ambra: Vilma Tommasi
 

The Mole: Undercover In North Korea

Attenendomi a, come la descrive l’ex agente del MI5, fare il debriefing dell’operazione, quella al centro di “The ...

Ethos

Ndr: La serie, così importante e meritevole, era già stata segnalata anche l’anno scorso (con il titolo originale di Bir Bakadir) ...

Pieces Of A Woman

In due ore e dieci minuti circa, il primo film in inglese del regista ungherese mette in scena la difficile “ricostruzione” di ...

We Are Who We Are

Basterebbero i primi 30 secondi camera fissa su Fraser, il viso di un’adolescente inquieto, che sposta lo sguardo in continuazione ...

The Crown – Season 4

A fine stagione si è così immersi nelle vicende della famiglia reale che, sapendo che tra questa e la prossima stagione ci sarà il ...