DREAM WIFE
So When You Gonna…

[Lucky Number - 2020]
7.5
 
Genere: indie-rock, punk-pop-rock
Tags:
 
24 Luglio 2020
 

Le scatenate ragazze di Brighton senza timore alcuno si ripresentano nello scenario musicale che conta con questo sophomore che riprende un percorso intrapreso due anni fa con il grintosissimo disco omonimo del debutto .

Anche “So When You Gonna…” colpisce per immediatezza e sfacciataggine, a partire dal singolo apripista “Sports!” con la sua incalzante linea di basso e le chitarre stridenti, ma in queste undici tracce si avverte una maggiore attenzione nei dettagli pur comunque avvolti nella loro schiettezza musicale. Il sound rimane fresco ed anche giocoso, come nella successiva “Hasta La Vista” che evoca i Blondie di Debbie Harry mentre le ammiccanti parole “Saying Hasta la vista, baby, Ciao” accompagnano un sound morbido e addirittura quasi incantato che ritroviamo anche in “Temporary”, nella quale con il suo pop elegante contiene una dedica ad una persona vicina alla band e affronta il tema delicato dell’aborto.

Un tema che ritorna anche nella ballata di chiusura “After The Rain”, a testimoniare di come Rakel Mjöll, Alice Go e Bella Podpadec hanno voluto toccare importanti argomenti femministi ma anche uguaglianza, amori perduti e crudi. L’appello generazionale contenuto nelle parole “We are the youngest we will ever be/We are the oldest we have ever been right now/Right here, right now” nel punk-pop di “RH RN” è un vivido esempio di come le ragazze londinesi non hanno lasciato nulla al caso.

L’album è un allegro contenitore di sicuro maggiormente incline ad un groove più “poppeggiante” rispetto al precedente lavoro ma anche qui si susseguono diversi refrain che coinvolgono e travolgono mentre la voce dell’islandese Rakel ha sempre il suo tratto distintivo soprattutto quando si lascia andare in grida battagliere come nel punk-rock di “Homesick”oppure nei gemiti vocali della tiratissima title track o ancora nel power-pop di “Hold On Me”.

Le insolenti pizzicate di corde di Alice e la batteria in back beat in “Validation” –  a mio parere miglior episodio – contribuiscono ad elevare la qualità del’album che va oltre, come detto, al classico “rumore” punk ma rimane senz’altro ardito e, dunque, non c’è nulla che possa minare in alcun modo la loro genuina identità.

 

Tracklist
1. Sports!
2. Hasta La Vista
3. Homesick
4. Validation
5. Temporary
6. U Do U
7. RH RN
8. Old Flame
9. So When You Gonna...
10. Hold On Me
11. After The Rain
 
 

FUR – Facing Home Mixtape EP

I FUR ci fanno perdere la trebisonda e ci mandano metodicamente in brodo di giuggiole, con la loro indole rétro che, ovviamente, si ...

Love Fame Tragedy – Wherever ...

Quest’anno alcuni ex leader di indie rock band made in UK hanno pubblicato i loro primi lavori da solisti. Si parla, ad esempio, di ...

Julianna Barwick – Healing Is ...

L’artista statunitense Julianna Barwick, di stanza a Brooklyn dopo i primi anni trascorsi tra Louisiana, dove è nata, e Missouri, con ...

Rufus Wainwright – Unfollow ...

Rufus Wainwright è tornato! E non si tratta solamente di un ritorno discografico, perchè con “Unfollow the Rules”, il ...

Silverbacks – FAD

Bene, bene, la scena musicale di Dublino sta tirando dritto come un treno e questo nuovo debutto ci lascia ben sperare per le produzioni ...