PER FESTEGGIARNE I 50 ANNI ESCE UNA NUOVA VERSIONE DI “MORRISON HOTEL” DEI DOORS

 
Tags:
20 Agosto 2020
 

Per commemorare il cinquantesimo anniversario dell’album, la Rhino Records si reca nuovamente al Morrison Hotel con una nuova versione in un set di 2-CD/1-LP che sarà disponibile dal 9 ottobre. “MORRISON HOTEL: 50TH ANNIVERSARY DELUXE EDITION” include l’album originale appena rimasterizzato dall’ingegnere e mixer di lunga data dei Doors, Bruce Botnick, più un disco bonus di inediti in studio, e l’album originale su vinile da 180 grammi. Una ripresa inedita di “Peace Frog/Blue Sunday” è disponibile oggi in formato digitale.

Per questa nuova collezione, l’album originale è stato ampliato con più di un’ora di registrazioni inedite tratte dalle sessioni per “Morrison Hotel”. Queste 19 uscite trasportano gli ascoltatori in studio con Jim Morrison, John Densmore, Robby Krieger e Ray Manzarek per una prospettiva senza precedenti sulla realizzazione dell’album.

Botnick dice: “Ci sono molte riprese, diversi arrangiamenti, false partenze e approfondite conversazioni in studio tra la band – che era in studio – e il produttore Paul Rothchild – che era nella sala di controllo. È come essere una mosca sul muro“.

Molte di queste registrazioni inedite mettono in evidenza come “Queen Of The Highway” e “Roadhouse Blues” si siano evolute in più sessioni. E’ particolarmente interessante sentire come la band ha suonato con diversi bassisti in “Roadhouse Blues”. Le prime versioni includono Harvey Brooks, che aveva suonato nel precedente album della band, “The Soft Parade”.

Tra i tesori di inediti in uscita ci sono anche le versioni grezze dei brani “Peace Frog” e “Blue Sunday”, così come la rarità dei Doors “I Will Never Be Untrue”. La collezione cattura anche alcuni incredibili outtakes della band che suonano una cover del classico della Motown “Money (That’s What I Want)” e “Rock Me” di B.B. King.

Il veterano giornalista rock David Fricke racconta la storia dietro questo classico album nelle dettagliate note di copertina del set. Scrive: “Quando la primavera si è trasformata in estate, nell’ultimo anno degli anni Sessanta, i Doors erano una band in animazione sospesa. Il cantante Jim Morrison, il tastierista Ray Manzarek, il chitarrista Robby Krieger e il batterista John Densmore erano in un grave pericolo legale dopo il tracollo di Morrison durante uno spettacolo al Dinner Key Auditorium di Miami. I Doors erano esausti e incerti sul loro futuro discografico dopo il lungo dramma in studio e l’esperimento disomogeneo del loro quarto album, The Soft Parade…è stata una stagione di caos e ansia. Ma i Doors erano sulla strada per il Morrison Hotel“.

Disc One: The Original Album

Side One: Hard Rock Cafe

“Roadhouse Blues”
“Waiting For The Sun”
“You Make Me Real”
“Peace Frog”
“Blue Sunday”
“Ship Of Fools”

Side Two: Morrison Hotel

“Land Ho!”
“The Spy”
“Queen Of The Highway”
“Indian Summer”
“Maggie M’Gill”

Disc Two: Mysterious Union

Black Dressed In Leather (Queen Of The Highway Sessions)

First Session (11/15/68)

“Queen Of The Highway” (Take 1, She Was A Princess) *
“Queen Of The Highway” (Various Takes) *
“Queen Of The Highway” (Take 44, He Was A Monster) *

Second Session (1/16/69)

“Queen Of The Highway” (Take 12, No One Could Save Her) *
“Queen Of The Highway” (Take 14, Save The Blind Tiger) *

Third Session (Date Unknown)

“Queen Of The Highway” (Take 1, American Boy – American Girl) *
“Queen Of The Highway” (Takes 5, 6 & 9, Dancing Through The Midnight Whirlpool) *
“Queen Of The Highway” (Take 14, Start It All Over) *
“I Will Never Be Untrue” *
“Queen Of The Highway” (Take Unknown) *

Money Beats Soul (Roadhouse Blues Sessions)

First Session

“Roadhouse Blues” (Take 14, Keep Your Eyes On The Road) *
“Money (That’s What I Want)” *
“Rock Me Baby” *

Second Session

“Roadhouse Blues” (Takes 6 & 7, Your Hands Upon The Wheel) *
“Roadhouse Blues” (Take 8, We’re Goin’ To The Roadhouse) *

Third Session

“Roadhouse Blues” (Takes 1 & 2, We’re Gonna Have A Real Good Time) *
“Roadhouse Blues” (Takes 5, 6 & 14, Let It Roll Baby Roll) *

Dawn’s Highway (Peace Frog/Blue Sunday Session)

“Peace Frog/Blue Sunday” (Take 4) *
“Peace Frog” (Take 12) *

LP Track Listing

Side One: Hard Rock Cafe

“Roadhouse Blues”
“Waiting For The Sun”
“You Make Me Real”
“Peace Frog”
“Blue Sunday”
“Ship Of Fools”

Side Two: Morrison Hotel

“Land Ho!”
“The Spy”
“Queen Of The Highway”
“Indian Summer”
“Maggie M’Gill”

* previously unreleased

 

Death Valley Girls – Live @ ...

Le Death Valley Girls sono tornate in Italia dopo quasi tre anni di assenza a causa della pandemia: questa sera ci troviamo ...

ALBUM: COLLAPSE – Black Sheep ...

Arrivano al debutto anche i giapponesi COLLAPSE, che finalmente racchiudono su un album alcune perle di questi anni passati, insieme a ...

ALBUM: Resplandor – Tristeza

Ritroviamo davvero con piacere i Resplandor, creatura musicale che vede al timone la mano sapiente di Antonio Zelada. La band peruviana (ma ...

Quattro concerti per Itasca in ...

Torna in Italia Itasca per presentare il suo secondo LP, “Spring“, uscito a novembre 2019 via Paradise Of Bachelors. Saranno ben ...

God Is An Astronaut in Italia tra ...

I God Is An Astronaut stanno per ritornare in Italia per presentare il loro nono album, “Ghost Tapes #10“, uscito a febbraio ...