SARAH WALK
Another Me

[One Little Independent – 2020]
7
 
Genere: Pop, indie pop
 
4 Settembre 2020
 

Metamorfosi è la parola d’ordine del nuovo album di Sarah Walk musicista che avevamo imparato a conoscere tre anni fa grazie ai dodici brani volitivi e caparbi, tutti piano, voce e arrangiamenti grintosi di “Little Black Book”. Molto è cambiato nel frattempo: l’etichetta One Little Indian è diventata One Little Independent e Sarah ha trovato nuova determinazione e una voglia altrettanto forte di scoprire se stessa, la sua identità multiforme e queer.

“Another Me” di nome e di fatto dunque. Produce Leo Abrahams (Regina Spektor, Belle and Sebastian, Paul Simon, Pulp, David Byrne, Brian Eno) e l’irruenza delle emozioni del piccolo libro nero viene lasciata decantare in un pop a forti tinte elettroniche, elegante e un po’ dark fin dalle prime note di “Unravel” e “What Do I Want?”. Il piano non scompare del tutto e i momenti migliori di questo secondo album sono quelli in cui si intravede un fragile equilibrio tra la Sarah di ieri e quella di oggi (“Another Me (Fix Myself)”, “Same Road”, “On The Outside”).

L’impatto inutile negarlo non è quello di “Can’t Slow Down” e “June”, alcune trame sperimentali (“The Key” ad esempio) risultano poco convincenti. Sarah Walk prova a dimostrare di non essere solo la ragazza arrabbiata col pianoforte a coda, ma l’intensità dolorosa di brani come “Crazy Still” e “No Good Way To Say Goodbye” risulta preferibile rispetto alla nuova veste elettronica che ha scelto di indossare, nonostante l’indubbia profondità dei testi e la voce sempre sincera.

Tracklist
1. Unravel
2. What Do I Want?
3. Another Me (Fix Myself)
4. Nobody Knows
5. Same Road
6. The Key
7. On The Outside
8. Crazy Still
9. Take Me As I Am
10. Flowers Grow
11. No Good Way To Say Goodbye
12. Secrets (Bonus Track)
 
 

Ulver – Flowers Of Evil

Il viaggio degli Ulver nei meandri del synthpop prosegue con le otto tracce di “Flowers Of Evil”, un album cui spetta il non semplice ...

Marsicans – Ursa Major

L’estate è ormai finita, ma ogni occasione è buona per ricordare la musica uscita in questo periodo. Tormentoni a parte, sono state ...

Paul Epworth – Voyager

Paul Epworth, famoso produttore che ha fatto la fortuna di artisti molto diversi come Adele, Coldplay, Bloc Party, Florence + The Machine, ...

Fleet Foxes – Shore

Oggi non è un giorno a caso, ma l’equinozio d’autunno. Il 22 settembre, infatti, è stato volutamente e simbolicamente scelto da Robin ...

Matt Costa – Yellow Coat

La carriera di Matt Costa inizia nell’ormai lontano 2003 con il suo omonimo primo EP, pubblicato da Venerable Media: passano appena due ...