LOMELDA
Hannah

[Double Double Whammy - 2020]
7.5
 
Genere: indie-folk,indie-rock
 
23 Settembre 2020
 

E’ passato appena un anno e mezzo dall’uscita di “M For Empathy”, il terzo album di Lomelda, ma nei giorni scorsi la folk-singer nativa del Texas è ritornata con il suo successore, pubblicato dalla sempre gradevole label statunitense Double Double Whammy.

La musicista ora di stanza a Los Angeles lo ha prodotto insieme al fratello Tommy Read nel suo studio a Silsbee, Texas, ma lo ha dovuto registrare per ben tre volte nel corso di un anno prima che decidesse che fosse pronto.

Il nuovo disco si addentra in temi come l’identità, le trasformazioni, le amicizie, ma – come sempre – la Read, qualsiasi argomento tocchi, lo fa con la gentilezza che la contraddistingue, cercando sempre di essere empatica verso il mondo esterno.

Lo stile musicale, invece, subisce più di una variazione: infatti qui non siamo più davanti a un folk semplice disegnato con pochi elementi. Pur rimanendo sempre molto emozionale, la musica di Lomelda vede interessanti aggiunte: “Wonder”, per esempio, con quei suoi potenti riff, ci ricorda Alex G, mentre i vocals rimangono sempre gentili ed educati.

La strumentale e cupa “Both Mode” sembra aver preso più di qualcosa dai Melvins e la sua chitarra ha quella stessa energia e cattiveria (se ci permettete di usare questo termine per Hannah) della sei corde di King Buzzo.

“Stranger Sat By Me” è malinconica e lieve, ma ci sorprende con l’uso di synth e drum-machine, oltre che di un delicato piano, mentre l’iniziale “Kisses”, dalle influenze country-folk, rilascia tutta la leggerezza di cui la Read è capace.

“Hannah” è un album sincero che, a livello strumentale, bilancia bene il suo passato e il suo presente, ricco di gradite novità e ancora una volta mette in mostra il lato poetico di Lomelda, che non sembra mancarle mai.

Photo Credit: Tonje Thilesen

Tracklist
1. Kisses
2. Hannah Sun
3. Sing For Stranger
4. Wonder
5. Polyurethane
6. Reach
7. It’s Lomelda
8. Stranger Sat By Me
9. It’s Infinite
10. Hannah Happiest
11. Both Mode
12. Big Shot
13. Tommy Dread
14. Hannah Please
 
 

Ed Harcourt – Monochrome to ...

Ed Harcourt ce la sta mettendo tutta per smarcarsi dai territori pop rock di inizi carriera, quando era (giustamente) considerato uno dei ...

Young Knives – Barbarians

Mancavano dalle scene musicali da ben sette anni i fratelli Henry e Thomas “The House of Lords” Dartnall, che con il batterista ...

beabadoobee – Fake It Flowers

Si fa un gran parlare in questi giorni della giovanissima Beatrice Kristi (cantautrice inglese di origini filippine), nota col curioso nome ...

Matt Berninger – Serpentine ...

Da una voce come quella di Matt Berninger, frontman dei The National, ci lasciamo cullare da tempo ormai. È lì, calda, familiare, somiglia ...

James Blake – Before EP

Continua l’evoluzione di James Blake che l’anno scorso con l’uscita del quarto album “Assume Form” aveva decisamente ammorbidito ...