MAN OF MOON
Dark Sea

[ Cosmic Pool Records - 2020 ]
8.5
 
Genere: Alt-Rock, Pysch-Rock
 
di
28 Settembre 2020
 

Una delle più soddisfacenti scoperte di questo 2020 è sicuramente quella dei Man of Moon.

Chris Bainbridge e Michael Reid, amici sin dai tempi del college, hanno finalmente sfornato il loro longplay d’esordio, dove la prima produzione risale addirittura al 2014.

“Dark Sea” è un album evocativo, potente, psichedelico, la chitarra elettrica di Bainbridge con la sua carica distorta ed effettata e il lavoro sulle pelli di Reid si legano con un’alchimia che definire speciale pare quantomeno doveroso.

La resa atmosferica è garantita, le progressioni fiere e strutturate, le deflagrazioni soniche curate ed intense, la scaletta riesce a bilanciare ottimamente i momenti più  vigorosi e noisy a quelli più cerebrali e lisergici (“Black Snow”, “Ride The Waves” e “Coming Back” con i loro richiami ai Radiohead). Decennali lezioni del post-punk più plumbeo e del rock più psichedelico sono state comprese, assimilate, rielaborate con personalità.

Gli scozzesi non si tirano certo indietro nemmeno sul lato melodico dove gli inneschi e le trame sono di alto livello (“Stranger”, “Rust”) e trovano eccezionale sposalizio con la loro indole chiassosa e trascinante. Pezzi come “The Road”, “When We Were Young” o “Rust” sono a dir poco eccellenti, ma in generale è l’album tutto ad impressionare per la mancanza di passaggi a vuoto o di momenti comunque qualitativamente inferiori rispetto alla media.

Passione, energia, talento: i Man of Moon con “Dark Sea” hanno fatto centro.

Tracklist
1. Intro
2. The Road
3. Strangers
4. Silver Linings
5. Interlude
6. When We Were Young
7. Black Snow
8. Ride The Waves
9. Rust
10. Coming Back
 
 

Ed Harcourt – Monochrome to ...

Ed Harcourt ce la sta mettendo tutta per smarcarsi dai territori pop rock di inizi carriera, quando era (giustamente) considerato uno dei ...

Young Knives – Barbarians

Mancavano dalle scene musicali da ben sette anni i fratelli Henry e Thomas “The House of Lords” Dartnall, che con il batterista ...

beabadoobee – Fake It Flowers

Si fa un gran parlare in questi giorni della giovanissima Beatrice Kristi (cantautrice inglese di origini filippine), nota col curioso nome ...

Matt Berninger – Serpentine ...

Da una voce come quella di Matt Berninger, frontman dei The National, ci lasciamo cullare da tempo ormai. È lì, calda, familiare, somiglia ...

James Blake – Before EP

Continua l’evoluzione di James Blake che l’anno scorso con l’uscita del quarto album “Assume Form” aveva decisamente ammorbidito ...