DEATH VALLEY GIRLS
Under The Spell of Joy

[Suicide Squeeze - 2020]
8
 
Genere: garage-rock,garage-punk
 
13 Ottobre 2020
 

Sempre gradito il ritorno delle Death Valley Girls che, a distanza di due anni esatti dal loro lavoro precedente, “Darkness Rains”, questo weekend hanno pubblicato il loro quarto LP.

La band losangelina ci fa subito sapere – attraverso la press-release – che il nuovo disco è stato influenzato dai dischi di funk etiope ascoltati durante il precedente tour, allontanandosi quindi dal garage-rock dalle tinte psichedeliche e cupe proveniente dagli anni ’60 e ‘70 che l’aveva contraddistinta in passato.

Definito come “Space gospel record”, “Under The Spell Of Joy”, si apre in maniera oscura e sospetta tra leggeri suoni di percussioni e un sax impazzito, influenze jazz e vocals urlati in un continuo crescendo che ci trasporta verso un mondo allucinato.

Davvero godibile la title-track “Under The Spell Of Joy” con quel suo folle, ma irresistibile coro di bambini, quel drumming deciso (cortesia di Ricky Styxx, già conosciuta con le Darts) e un sax che prende la direzione preferita, dando l’impressione di poterla e volerla cambiare in ogni attimo dei quasi quattro minuti della canzone.

In seguito con “The Universe” il gruppo californiano è ancora alla ricerca di allucinazioni, ma dietro alla foschia si celano ottime melodie disegnate anche con il suono di organo e sax.

Incredibilmente catchy “Little Things”, gentile e più luminosa rispetto a ciò che le Death Valley Girls ci avevano abituato in passato, ci fa innamorare con le sue ottime chitarre jangly e una sensazione melodica che – sin dal primo ascolto – diventa difficile da dimenticare, grazie anche all’ottimo e divertente coro di bambini; “10 Day Miracle Challenge” poi ha un’attitudine punk e regala una notevole dose di adrenalina.

Un album piacevole, magari un po’ nostalgico, che porta le Death Valley Girls a esplorare territori nuovi rispetto ai precedenti lavori: un passo in avanti importante e di valore per la band di Los Angeles, che sembra aver trovato una strada interessante.

Photo Credit: David Fearn

Tracklist
1. Hypnagogia
2. Hold My Hand
3. Under The Spell Of Joy
4. Bliss Out
5. Hey Dena
6. The Universe
7. It All Washes Away
8. Little Things
9. 10 Day Miracle Challenge
10. I’d Rather Be Dreaming
11. Dream Cleaver
 
 

Deftones – Ohms

Il plauso che va fatto alla compagine di Sacramento è quello di non essere mai scesa a compromessi e non solo. A differenza di altri ...

Bruce Springsteen – Letter To ...

C’era un tempo in cui si attendeva in maniera spasmodica, perlomeno per alcune uscite, la pubblicazione ufficiale, magari presentandosi di ...

Darlingside – Fish Pond Fish

I Darlingside hanno festeggiato lo scorso maggio dieci anni di carriera, un traguardo importante che hanno celebrato con una buona dose ...

The Reds, Pinks And Purples – ...

Glenn Donaldson, componente di The Art Museums  e Skygreen Leopards  con Donovan Quinn, continua a creare musica, con quello che lui ...

Francesco Bianconi – Forever

Con i Baustelle in “fermo biologico concordato” (ipse dixit) ecco l’album solista, il primo, di Francesco Bianconi, ...