EMMY THE GREAT
April / 月音

[Bella Union - 2020]
7.5
 
Genere: indie-folk,indie-pop
 
26 Ottobre 2020
 

Era il febbraio 2016 quando Emmy The Great aveva pubblicato il suo terzo LP, “Second Love”: è passato ormai parecchio tempo, la Moss si è trasferita a New York City, poi nella nativa Hong Kong per ritornare nuovamente a Londra, ma intanto sono successe parecchie cose.

Questo nuovo disco, infatti, era stato registrato nel febbraio 2018 alla Creamery di Greenpoint, Brooklyn e prodotto dalla stessa Emma Lee-Moss insieme a Bea Artola e Dani Markham: dopo un anno di pausa dovuto alla sua maternità, la musicista inglese ha poi dovuto rinviare ancora i suoi piani a causa della pandemia mondiale e solo adesso possiamo ascoltare interamente la sua nuova prova full-length.

Il nuovo LP documenta la vita tranquilla della Hong Kong di qualche anno fa, quando non erano ancora scoppiate le proteste contro il governo cinese e il Coronavirus non faceva parte del nostro vocabolario quotidiano.

Le influenze orientali non mancano su “April / 月音” e non ci riferiamo solo alle parti, sia cantate che spoken-word, in cinese, ma anche alla strumentazione con campane, xilofoni e percussioni buddiste che appaiono sia su “Okinawa / Ubud” che nella conclusiva “Heart Sutra”.

Il pop di “Dandelions/Liminal”, invece, è assolutamente pulito e gentile, abbellito da arrangiamenti molto gradevoli, mentre “Your Hallucinations” ci dona sensazioni meravigliose e avvolgenti con quella sua intelligente e luminosa ricchezza strumentale.

Interessante poi il lavoro delle percussioni sul recente singolo “A Window / O’ Keefee” a cui si abbinano anche i fiati e qualche elemento elettronico, senza però mai dimenticare la delicatezza tanto cara alla voce della Moss.

“April / 月音” è un album rilassante e reale con spunti che citano le sue origini: questo suo nuovo lavoro, che sembra volerci condurre verso un mondo di pace e tranquillità, è davvero un passo in avanti degno di nota per la neo mamma Emma.

Photo Credit: Alex Lake

Tracklist
1. Mid-Autumn / 月音
2. Writer
3. Dandelions/Liminal
4. Chang-E
5. A Window / O’Keeffe
6. Okinawa / Ubud
7. Your Hallucinations
8. Mary
9. Hollywood Road / April
10. Heart Sutra
 
 

King Gizzard & The Lizard ...

Sappiamo bene quanto siano prolifici i King Gizzard And The Lizard Wizard, arrivati con questo “K.G.” al loro sedicesimo LP (il primo, ...

Spectres – It’s Never ...

Siamo a Bristol, città nota per la sua spiccata attività in ambito musicale e dalla quale provengono pure questi scalmanati ...

The Zen Circus – L’ultima ...

Un nuovo album degli Zen Circus è sempre un arrivo gradito, venti anni di una carriera che aveva dato all’inizio una popolarità ...

The Cribs – Night Network

Sono passati tre anni dal loro settimo album, “24-7 Rock Star Shit” e i Cribs sono tornati ora con il suo atteso successore, pubblicato ...

The Smashing Pumpkins – CYR

A mio modo di vedere, l’errore in cui il fan, ma anche il collega recensore, non deve assolutamente incorrere è quello di paragonare ...