LIBRI: PICK & ROCK
di Giuseppe Catani

 
Tags:
10 Dicembre 2020
 

È scontato e risentito più e più volte, ma nell’Italia sportiva il calcio detiene una larga fetta di pubblico, relegando gli altri sport a ottenere titoli sui giornali solo nelle finali mondiali, europee o locali quando succede qualcosa di rilevante, per poi tornare a trafiletti sparsi o pagine sporadiche sui quotidiani sportivi. Giuseppe Catani ha pensato bene di riaprire gli archivi di “Pick & Rock”, rubrica ospitata su dailybasket.it e creare qualcosa di nuovo: l’apertura del mondo letterario agli incroci tra musica e basket. Argomento poco battuto, mostra in brevi episodi come il mondo della palla a spicchi e della canzone abbiano trovato incontri di ogni genere, divertenti, goliardici, inaspettati e romantici, come quelli dei ricordi del playground.

Non per “colpa” dell’autore, ma, al netto dei fatti, l’Italia non ha apportato grandi spunti alla questione e ciò porta a un paio di domande: ci manca quella cultura del basket? Quel senso di appartenenza che pervade l’America afroamericana della pallacanestro? Quell’orgoglio nel giocare in NBA in mondovisione? Eppure non mancano i campetti sparsi nei paesi, così come non manca chi ogni tanto va a farci due tiri e questo è un altro (s)punto: c’è un filo di nostalgia/malinconia nelle immagini di “Pick & Rock” che non è riferito al passato, ma a come il basket meriterebbe una chance nell’immaginario collettivo, dove il gioco di squadra e l’elogio della classe individuale si fondono per uno spettacolo che sicuramente farebbe sognare stadi interi (cosa, tuttavia, impossibile in questo periodo di stadi vuoti) e porterebbe le nuove generazioni ad affacciarsi al mondo della pallacanestro.

In “Pick & Rock” però c’è tutto, dall’Italia all’America, dai rapper alle canzoni da stadio e le pagine scorrono piacevolmente, suscitando curiosità e un immaginario vivido di quello che si prova a parlare di basket con passione; unirlo alla musica è un ottimo modo per far arrivare il messaggio anche a chi è più diffidente (ci sono sia musicisti recentissimi che non, sia mainstream che alternativi). Qualche anno fa (ormai diversi), nei diari di scuola targati comix, smemoranda, ecc, comparivano interviste a personaggi italiani di rilievo e per due anni a fila trovai Danilo Gallinari e Marco Belinelli; avevo un compagno di classe cestista e quando, per caso, gli feci vedere quelle pagine di diario vidi la luce nei suoi occhi, la stessa che ho sempre visto nel mio vicino di casa, allenatore di basket e soul man e la stessa che potrebbe pervadere le nuove leve della palla a spicchi, sperando poi che al posto de “La dura legge del gol” si parli della dura legge del tiro libero.

Pick & Rock. Quando la musica va a canestro

Autore: Giuseppe Catani
Editore: Arcana
Collana: Musica e Sport
Anno edizione: 2020
Pagine: 143 p., Brossura
ISBN: 8862317522

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

Oggi “Maladjusted” di ...

“Maladjusted” è un album che divide i fan di Morrissey, alcuni lo adorano e lo considerano uno dei suoi migliori, altri, e io ...

“It Sounds Like…” ...

Di plagi, più o meno evidenti, che sono più o meno andati davanti ad una corte o comunque oggetto di dispute legali, il mondo della musica ...

Oggi “Evil Heat” dei ...

Le temperature tropicali di questo agosto riportano alla memoria l’estate di venti anni fa, più clemente dal punto di vista meteorologico ...

Oggi “The Piper At The Gates ...

Un album pervaso da una luminosa purezza, ma anche da una profonda malinconia, le quali, intrecciandosi tra loro, danno vita a collage ...

Oggi “Hysteria” dei Def Leppard ...

Fine luglio. Una tarda serata come tante nella torrida provincia romana. Sono a casa mia, davanti al computer, a controllare delle cosette ...

Recent Comments