UGO FAGIOLI – RESPIRA

[ Muki Edizioni - 2020 ]
6.5
 
Genere: Cantautorato Italiano
Tags:
 
18 Dicembre 2020
 

Un progetto come quello di Ugo Fagioli, che unisce narrazione sonora cantautorale a quella visiva della webserie (forse un filo retrò, guardando alla YouTube di Freaks! e Lost in Google, ma quella è un’altra storia), parte con tutti i presupposti per smuovere qualcosa e presentare una visione diversa della classica uscita discografica.

L’intuizione di dedicarlo al tema dell’amore, in un prendi-lascia costante, ben si inserisce in quel panorama indietriste che tanto ha fatto breccia nel cuore del mainstream italiano; nulla di polemico, anzi, dare una visione cinematografica di un’esperienza vissuta è quasi catartico. Ogni episodio il suo colore, ogni episodio la sua musica, ora più vicina al cantautorato di Motta (“Solitario” e “Se la felicità”), ora più blues (“La fine di tutto”).

Partono bene le prime “puntate”, che dinamicamente intrecciano bene le canzoni a ciò che mostra lo schermo, tuttavia da metà in poi iniziano a distaccarsi i due mondi, mentre uno rallentava sempre di più, l’altro si accendeva: i brani si fanno ripetitivi e la storia scorre in slow motion; dinamica comprensibile qualora fosse frutto di una scelta ponderata, voluta, per mostrare la contraddizione nella trama e nei due protagonisti, ma anche in quel caso traspare, probabilmente, la poca malizia di Ugo Fagioli. “Respira” è l’esordio del cantautore di Cesena e per questo non ci si può aspettare una maturità pronunciata nel saper gestire empaticamente musica e cinema, altrimenti sarebbe stato un compositore di colonne sonore; il rischio, se proprio si vuol trovare una pecca, è forse quello di aver avuto troppa ambizione, ma nella vita a volte bisogna rischiare, sennò si rimane dentro alla bolla per cantare a se stessi.

Tracklist
1. Rivoluzionari ma con calma
2. Pensare al futuro
3. Solitario
4. Speranza
5. Dimenticare
6. Resta solo delusione
7. Il tempo
8. Se la felicità
9. La fine di tutto
 

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

Jamie T – The Theory Of ...

Il suo quarto album, “Trick”, era uscito a settembre 2016: da allora Jamie T aveva preparato ben 180 canzoni, scrivendole e ...

Hater – Sincere

Dopo quasi quattro anni dall’uscita di “Siesta”, a maggio gli Hater sono tornati con questa loro opera terza, pubblicata ancora ...

Dune Rats – Real Rare Whale

Tornano a farsi sentire i Dune Rats con questo loro quarto album, che arriva a due anni e mezzo di distanza dal precedente, “Hurry Up And ...

Traams – Personal Best

Dopo sette lunghi anni di attesa ecco finalmente tornare i TRAAMS con il nuovo attesissimo album. Una pausa davvero molto lunga considerato ...

Amanda Shires – Take It Like ...

Amanda Shires è sempre stata una ribelle nel mondo del country, non necessariamente rivoluzionaria nello stile ma decisa a non lasciarsi ...

Recent Comments