ALBUM: DROVAG
Toxin

 
Tags: ,
5 Aprile 2021
 

Tempo di nuova musica per Drovag, il progetto solista di Alessandro Vagnoni. Il batterista dei Bologna Violenta ha registrato le nove tracce di “Toxin” nel corso della prima fase dell’emergenza sanitaria ancora in corso, approfittando – se così si può dire – del periodo di autoisolamento per rielaborare una serie di brani scritti più di vent’anni fa in compagnia dell’amico e collega Manuel Coccia (oggi membro dei Kmfrommylls, un duo della provincia di Macerata).

Vagnoni però non si è limitato semplicemente a rispolverare delle vecchie idee tenute nascoste nel cassetto per due decenni: le ha rimaneggiate e stravolte fino a trasformarle in qualcosa di assolutamente inedito. Un originale processo di riscoperta del passato per un disco intrigante e quasi indecifrabile, sospeso com’è tra epoche e generi diversi.

È quindi assai difficile riuscire a trovare le parole adatte per descrivere in maniera chiara la musica sfuggente e sperimentale di Drovag. Le atmosfere di “Toxin” sono notturne ma quasi mai oscure: Alessandro Vagnoni sfrutta la sua vivace creatività per dare un taglio pop a un sound sintetico imbevuto di influenze new wave, trip hop, post-rock, downtempo e progressive, arricchendo il tutto con melodie eleganti e articolate.

La decisione di cantare in inglese dona fascino a un album che di “italiano” ha poco o nulla; ma il vero punto di forza dell’opera sta nell’impressionante lavoro ritmico di Vagnoni, costruito in maniera intelligente attorno ai migliori modelli dell’elettronica anni ’90. Doppio pollice in su per il polistrumentista marchigiano: speriamo di riuscire a gustarci presto dal vivo i brani di questo interessantissimo progetto.

Listen & Follow
Drovag: Bandcamp| Facebook

 

All’asta la chitarra che ...

All’inizio di febbraio, Phoebe Bridgers ha suonato al Saturday Night Live, rompendo poi la sua chitarra nel finale. Ricordiamo bene le ...

EP: Oracle Sisters – Paris II

E’ un piacere segnalare il ritorno degli Oracle Sisters, che pubblicano, via 22Twenty, il loro secondo EP, chiamato “Paris II”, ...

James Vincent McMorrow annuncia il ...

James Vincent McMorrow è tornato con la notizia del suo primo album in quattro anni, “Grapefruit Season” (atteso il 16 luglio, ...

Nuovo cofanetto in arrivo per Joni ...

Joni Mitchell pubblica un nuovo cofanetto che guarda al passato. “The Reprise Albums (1968-1971)”, conterrà i suoi quattro ...

Ascolta “Holding Onto ...

An Early Bird ci dimostra che il suo percorso attuale non è fatto solo di piacevoli (e riuscite) sperimentazioni, ma c’è sempre un ...