LUPIN
Parte 2

[ Netflix - 2021 ]
 
Genere: azione, drammatico, poliziesco, thriller
Tags: ,
 
di
22 Giugno 2021
 

Con questa seconda parte giunge alla conclusione la prima stagione di “Lupin”, vero e proprio kolossal di Netflix Francia e Gaumont.
Pur non di troppo, il bilancio è in fin dei conti positivo. Certamente la serie manca di profondità e ripete gli stessi meccanismi pari pari di puntata in puntata, di colpo in colpo, rasentando spesso e volentieri l’incredibilità più totale, ma grazie al faccione di Omar Sy, che oltre ad essere bravo fa tanta simpatia, porta il risultato a casa.

Come del resto ci si aspetta da produzioni di questa portata, progettate per sfondare ovunque nel mondo, la serie non si prende troppi rischi e punta tutto sulla coolness del protagonista e su un cattivo magari stereotipato, ma decisamente perfido e accattivante. In realtà tutti i personaggi, pur prevedibili nella loro caratterizzazione sin dalla prima apparizione, sono ben recitati e generano molta empatia. Sentimento che, in assenza di intrighi veramente magnetici e difficili da sbrigliare, fa arrivare a fine serie, magari facendo binge watching.

Paese: Francia
Anno: 2021 – in produzione
Formato: serie TV
Durata: 45 min (episodio)
Lingua originale: francese
Ideatore: George Kay, François Uzan
Regia: Louis Leterrier, Marcela Said, Ludovic Bernard
Sceneggiatura: George Kay, François Uzan, Marie Roussin, Florent Meyer, Tigran Rosine
Fotografia: Christophe Nuyens, Martial Schmeltz
Montaggio: Jean-Daniel Fernandez-Qundez, Richard Marizy, Audrey Simonaud
Musiche: Mathieu Lamboley
 

Per Lucio

Difficile raccontare Lucio Dalla, quasi deliberatamente uno dei cantautori meno inquadrabili, più poliedrici e sfuggenti della sua ...

Berlin Alexanderplatz

Ce l’ho a casa il libro di Alfred Doeblin, peraltro in inglese, e giuro che prima o poi lo leggo. Così come prometto di guardare la ...

Generazione 56K

Foste alla ricerca di una serie leggera, di quelle da mandar giù in due o tre serate senza il bisogno di accendere il cervello, ...

Marx puo’ aspettare!

Da sempre legato a doppio filo alla storia della sua famiglia nell’intera carriera cinematografica, quasi che nel corso del tempo sia ...

Luca

Salutato da molti come il primo film Pixar LGBT, come una specie di “Call My By Your Name” d’animazione, ...