OGGI “SLAVE AMBIENT” DEI THE WAR ON DRUGS COMPIE 10 ANNI

 
di
16 Agosto 2021
 

“Slave Ambient” è il secondo album dei The War on Drugs, che uscì il 16 Agosto 2011 via Secretly Canadian.

Se le melodie e gli afflati del padrone di casa Adam Granduciel rimandano ancora una volta a mostri sacri dell’americana come Dylan e Springsteen, la band tutta è brava a cucire attorno uno folk-rock con debite tinte psichedeliche e space che rende il suono della band appassionante e suggestivo.

Massiccio, e determinante, è anche il novero dei collaboratori a questo lavoro, ed a propria volta importante la strumentazione coinvolta, dagli ottoni al moog, passando per synth polifonici, armoniche, Farfisa, effettistica più disparata, tastiere, drum machine.

Il risultato è un disco che, variegato negli animi e , per quanto eterogenei nel dna, senza particolari pezzi di punta (sia chiaro, non un male), scommette su atmosfere stratificate, sognanti, soffuse, rarefatte, brumose, evocative, spesso bagnate dallo shoegaze e dove altrettanto spesso le venature sintetiche a panneggiare gli sfondi. Con la scommessa stessa che si rivela, ai punti, vincente.

“Slave Ambient” è l’ultimo album dove nei credits finisce anche il co-fondatore e chitarrista Kurt Vile, che poi si dedicherà a tempo pieno ai suoi altri progetti, lasciando la band all’amico di vecchia data Adam Granduciel.

Il successivo lavoro sarà “Lost in the Dream” del 2014.

 

The War on Drugs – Slave Ambient
Data di uscita: 16 Agosto 2011
Durata: 46:42
Tracce: 12
Etichetta: Secretly Canadian
Produttori: Jeff Zeigler, Adam Granduciel, John Congleton

Tracklist
1. Best Night
2. Brothers
3. I Was There
4. Your Love Is Calling My Name
5. The Animator
6. Come to the City
7. Come for It
8. It’s Your Destiny
9. City Reprise #12
10. Baby Missiles
11. Original Slave
12. Black Water Falls

 

Oggi “Souljacker” degli ...

Quarto album degli Eels, “Souljacker” è un indimenticabile tesoro ruvido che continua a risplendere fulgido a distanza di ...

Oggi “Anime Salve” di Fabrizio ...

Non doveva essere l’ultimo album di Fabrizio De André “Anime Salve” ma la tentazione di vederlo come un testamento, spirituale e ...

Any Given Friday – Ogni ...

È di nuovo venerdì e seguendo la traiettoria del volo di un moscone – dal ronzio più emozionante di tante cose sentite ultimamente ...

Oggi “Use Your Illusion I & ...

Cosa puoi mai inventarti quando ti trovi di fronte alla necessità di dare un seguito a un album epocale come “Appetite For ...

Oggi “Pretty On The Inside” ...

Nei quaranta minuti scarsi di “Pretty On The Inside” c’è tutto il glorioso marciume del grunge nella sua forma più rabbiosa, ...