SUUNS
The Witness

[ Joyful Noise Recordings - 2021 ]
7.5
 
Genere: avant-garde rock, art rock
Tags:
 
15 Settembre 2021
 

Di primo acchito gli otto brani di “The Witness”, quinta fatica dei Suuns, potrebbero sembrare assai meno cervellotici e astrusi di quanto prodotto precedentemente dalla band canadese. Le atmosfere del disco sono quasi sempre serene, placide e, a tratti, persino rilassanti; non vi è traccia dell’angoscia e del nervosismo che in larga parte animavano le note di “Felt”, l’ultimo full-length realizzato prima del parziale addio di Max Henry – passato dall’essere membro stabile della formazione a semplice collaboratore in studio.

Il rinnovato trio di Montreal, che continua imperterrito il suo viaggio lungo la via dell’avant-garde rock più minimalista e sperimentale, trattiene gli impulsi – o, per meglio dire, la voglia di strafare – ed elimina tutti gli elementi in eccesso. La formula finale risulta essere effettivamente più leggera, ordinata e accessibile rispetto a quella adottata per il penultimo lavoro pubblicato nel 2018.

Poniamola in questi termini: “The Witness” è il fratello buono di “Felt”. Dietro la voce robotica e perennemente effettata di Ben Shemie si cela un fortissimo senso di umanità; potremmo addirittura parlare di un desiderio di tenerezza – tenuto difficoltosamente a bada dai quintali di elettronica che, come al solito, ammantano la musica dei Suuns.

L’album, nonostante l’evidente operazione di snellimento, non è di facile ascolto e richiede un bel po’ di pazienza e attenzione per essere assimilato. Il sound caldo, avvolgente e ad altissima definizione, tuttavia, è un ottimo incentivo per provare a immergersi in questi trentotto minuti di melodie aliene e ritmi ultraterreni, concepiti come un unico, interminabile flusso sonoro che inizia e finisce con il gentile frinire delle cicale.

Nel mezzo c’è un mondo da scoprire che alterna vorticosamente discese infernali e risalite celestiali. I paesaggi da incubo digitale delle ossessive “Witness Protection” e “The Fix”, entrambe sostenute dalle eccellenti prestazioni del batterista Liam O’Neill, si sposano alla perfezione con i sapori industrial della ruvida “C-Thru”, che scorre via tra il cupo pulsare del synth-bass e il fragore di distorsioni sature e ronzanti.

Di tutt’altra pasta le delicate ma al tempo stesso dense “Timebender”, “Clarity” e “Go To My Head”, in cui i Suuns stupiscono con elegantissimi intrecci tra ambient, jazz, trip hop e field recordings in cui tutto – ma proprio tutto – fa brodo: dal cinguettio degli uccelli a suggestive armonie di twin guitars, passando ancora per malinconicissimi assoli di sax frammentati e ricompattati e lampi del pop più limpido e rassicurante.

Le lunghe e complesse evoluzioni sonore alla base di “Third Stream” e “The Trilogy”, sorprendenti perché capaci di dare un senso a un discorso che unisce in chiave ultramoderna barlumi di art, kraut, progressive e psych rock, raccolgono tutto il meglio di un disco difficilmente digeribile ma estremamente raffinato. E soprattutto pregno di emozioni – quasi una novità in casa Suuns. Gustatevelo con calma e sangue freddo e non sarete delusi.

Tracklist
1. Third Stream
2. Witness Protection
3. C-Thru
4. Timebender
5. Clarity
6. The Fix
7. Go To My Head
8. The Trilogy
 
 

Onceweresixty – The Flood

Ci sono band che hanno un numero fortunato a cui difficilmente rinunciano, per scaramanzia o per affettuosi ricordi. La vita musicale dei ...

The Stranglers – Dark Matters

Forte questa giovane band di strangolatori che sembrano rimescolare le carte, ridimensionando queste numerose e nuove band post punk ...

Nichelodeon – Incidenti / Lo ...

C’è l’estro dello sperimentatore, compositore e musicoterapista Claudio Milano dietro i NichelOdeon (o meglio NichelOdeon/InSonar & ...

Art School Girlfriend – Is It ...

Di Polly Mackey e del suo progetto solista Art School Girlfriend si parla molto bene da qualche anno ormai. L’album d’esordio della ...

Justus Proffit – Speedstar

Justus Proffit gestisce un locale a Los Angeles di nome Topspace e immagino che, in questo difficile periodo, abbia avuto più di un ...