THE FELICE BROTHERS
From Dreams To Dust

[ Yep Roc - 2021 ]
8
 
Genere: indie-folk,country-folk,Americana
 
29 Settembre 2021
 

Attivi ormai dal lontano 2006, i fratelli Ian e James Felice, qui in formazione a quattro insieme alla bassista Jesske Hume e al batterista Will Lawrence, ritornano con un nuovo album, il loro ottavo (a cui se ne aggiungono numerosi altri autoprodotti): registrato a Harlemville, NY in una chiesa del diciannovesimo secolo e prodotto dagli stessi Felice Brothers, questo nuovo disco vede come ospiti due terzi dei Bright Eyes, Nathaniel Walcott alla tromba e Mike Mogis (che si è occupato anche del mixing) alla pedal-steel.

Già dall’iniziale “Jazz On The Autobahn” l’interesse si fa alto: la voce di Ian, il cui stile, tra parlato e cantato, ci ricorda quello di Craig Finn degli Hold Steady, è qui elegantemente accompagnata dal suono del piano, mentre la sezione ritmica aggiunge vivacità al brano e la tromba di Walcott disegna splendide melodie.

Poco più avanti “All The Way Down” si apre con quelle atmosfere cupe ma incredibilmente intime tanto care ai nostri amati Other Lives: l’intervento del marxophone di Mogis poi non fa altro che dare una maggiore sensibilità ai già delicati vocals del frontman e chitarrista della band proveniente dallo stato di New York.

“Valium”, invece, ha sapori country: passionale e pieno di un calore capace di scaldare i cuori, il brano ha un coro delicato e decisamente puro.

Se “Celebrity X” prende chiare influenze da Bob Dylan, la lunghissima (oltre otto minuti) “We Shall Live Again”, malinconica e morbida, chiude il disco in maniera riflessiva parlando del circolo della vita, citando Hegel e Proust e facendo rimare Francis Of Assisi con “the fans of AC/DC”.

Un album elegante, solido, prezioso e interessante da ascoltare più volte per scoprire l’anima gentile del gruppo statunitense: la loro strada sembra essere ancora lunga.

Photo Credit: Lawrence Braun

Tracklist
1. Jazz On The Autobahn
2. To-Do List
3. All The Way Down
4. Money Talks
5. Be At Rest
6. Valium
7. Inferno
8. Silverfish
9. Celebrity X
10. Land Of Yesterdays
11. Blow Him Apart
12. We Shall Live Again
 
 

Day Wave – Pastlife

Day Wave ritorna con questo suo secondo album dopo cinque anni dal suo esordio, “The Days We Had” (in mezzo è uscito anche l’EP ...

Weezer – SZNZ: Spring / ...

Siamo sopravvissuti al caldo anomalo della primavera e abbiamo varcato la soglia di un’estate che, sul fronte climatico, si preannuncia ...

The Dream Syndicate – ...

La nuova fase dei Syndicate approda ad una ulteriore evoluzione, un mix di ritorno alle origini e contaminazione con la contemporaneità  ...

Phill Reynolds – A Ride

“A Ride” è un racconto di viaggio e di fuga, di redenzione e di ricerca, di comprensione e di dannazione, nel quale una vicenda ...

Moderat – MORE D4TA

Tornando ad abbeverarsi alla fonte di una elettronica “totale” (dall’idm al trip-hop), il progetto Moderat (Sasha Ring aka Apparat e i ...