TOGETHER PANGEA
Dye

[ Nettwerk - 2021 ]
7
 
Genere: garage-punk,indie-rock,power-pop
 
8 Novembre 2021
 

Quinto album per i Together Pangea, che arriva dopo quattro anni dal loro precedente, “Bulls And Roosters”: “Dye”, che viene definito dalla press-release come “una raccolta allegra e innegabile di ritornelli e inni accattivanti power-pop e garage-rock”, è stato scritto e registrato lo scorso anno, approfittando della pausa forzata a cui il Coronavirus ha costretto tutti.

Vogliamo divertirci? E allora partiamo subito forte con il recente singolo “One Way Or Another”, un power-pop pieno di energia con le chitarre, insieme a un basso esplosivo, che creano melodie fantastiche, mentre il ritornello si appiccica immediatamente nella mente di chi ascolta. Impossibile rimanere fermi e non trovare qualche attimo di positività.

Poco dopo “Rapture” colpisce duro con le sue chitarre distorte e quel coro violento che sembra uscire dalla Seattle degli anni ’90, mentre i riff alt-rock di “Alabama” ben contrastano con la voce – in questo caso delicata e riflessiva – del frontman William Keegan.

“Little Line”, invece, è una bella e sincera ballata che rallenta (inaspettatamente) il ritmo, regalandoci armonie e una spruzzata di sole come da tipica tradizione della loro California.

C’è poi tempo per un tuffo dentro al mondo della psichedelia con la gentilezza di “Turn Time” – altro momento che non avevamo previsto, prima che i riff fuzzy del singolo “Nothing To Hide” chiudano il disco con l’ultima botta di adrenalina di questa quarantina di minuti.

Vivaci e spesso divertenti, i Together Pangea hanno creato un disco che, pur restando su tonalità famigliari per i propri, dimostra comunque di saper variare nei generi ed è come sempre un piatto gustoso e piacevole.

Photo Credit: Derek Perlman

Tracklist
1. Marijuana
2. One Way Or Another
3. Rapture
4. Wanted Out
5. Alabama
6. Little Line
7. Cold Water
8. Turn Time
9. Somehow
10. Ghoul
11. Nervous
12. Nothing To Hide
 
 

King Gizzard & the Lizard ...

Sembrano non conoscere il significato della parola riposo questi sei australiani, giunti ormai al ventesimo album in una carriera poco più ...

Hugo Race Fatalists – Once ...

Puntualissimo, come ci ha da sempre abituato, Hugo Race pubblica, in questi giorni, il nuovo disco “Once Upon A Time In Italy” con il ...

Yesterday Will Be Great – The ...

Arriva in un buon momento l’esordio sulla media distanza degli Yesterday Will Be Great prodotto da Nicola Manzan (Bologna Violenta, Ronin) ...

The Smile – A Light for ...

Evidentemente la prima cosa che i fan vorranno sapere e se si tratti o meno di un nuovo disco dei Radiohead. Domanda più che legittima, se ...

Kendrick Lamar – Mr.Morale ...

E alla fine il migliore è tornato. Dopo cinque anni di inattività dal leggendario “DAMN.”, Kendrick Lamar è tornato con il ...