THE WEEKENDER: ASCOLTA GLI ALBUM DI MIDLAKE, PETE DOHERTY, CHARLI XCX (E MOLTI ALTRI…) USCITI OGGI

 
di
18 Marzo 2022
 

Da qualche anno ormai il venerdì è il giorno della settimana consacrato alle uscite discografica. Quale migliore modo allora per prepararsi mentalmente all’imminente sospirato weekend se non quello di passare in rassegna le migliori album usciti proprio nelle ultime ore ?
I dischi attesi per mesi sono finalmente tra noi… buon ascolto

MIDLAKE – “For the Sake of Bethel Woods”
[Bella Union]

La Bella Union descrive così il disco: perdita e speranza, isolamento e comunione, cessazione e rinnovamento dello scopo. Senza tempo e salienti, questi temi riecheggiano nel quinto album dei Midlake, il loro primo da “Antiphon” nel 2013.
Prodotto da John Congleton, “For the Sake of Bethel Woods” è un album di coinvolgente calore e mistero, realizzato da una band di ardenti cercatori, una delle migliori della nostra generazione: una band un tempo temuta dai fan, forse, ma qui rivitalizzata con freschezza di intenti.

PETE DOHERTY & FREDERIC LO – “The Fantasy Life of Poetry & Crime”
[Strap Originals]

Composto durante il recente lockdown e registrato tra Étretat, cittadina delal Normandia dove Doherty si è ritirato con la moglie Katia de Vidas, e Parigi, questo album collaborativo vede il leader dei Libertines unirsi al compositore e produttore francese Frédéric Lo.
Fonte di ispirazione di gran parte dei brani: Maurice Leblanc scrittore francese dalla cui penna è uscito il ladro Arsène Lupin.

CHARLI XCX – “CRASH”
[An Asylum Records / Warner]

Quinto album per l’artista electro-pop nativa di Cambridg che per l’occasione si avvale di un incredibile gruppo di produttori e collaboratori.
Nella squadra che da la genesi a “CRASH” troviamo: A. G. Cook, George Daniel, Deaton Chris Anthony, Lotus IV, Oscar Holter, Digital Farm Animals, Rina Sawayama, Ian Kirkpatrik, Jason Evigan, Justin Raisen, Ariel Rechtshaid, Ilya, Oneohtrix Point Never, Jon Shave e Mike Wise.

FEEDER – “Torpedo”
[Big Teeth Music]

Così ci anticipano le note stampa: lo slancio è stato qualcosa che è mancato a molti artisti negli ultimi 18 mesi. Per i Feeder, il conseguente intorpidimento nelle fasi iniziali ha inevitabilmente portato a un periodo insolitamente privo di ispirazione per la band e per il songwriter Grant Nicholas. La band gallese, tuttavia, è sempre stata maestra nello sposare la luce e l’oscurità – illuminando gli angoli ombrosi del suo mondo per scoprire qualcosa di commovente ed edificante – il che significa che non è passato molto tempo prima che le condizioni diventassero una tempesta perfetta per far scattare il fulmine dell’ispirazione e presto si sono materializzate canzoni per addirittura due album. I primi assaggi ce li mostrano belli carichi!

BLANCK MASS – “Ted K (Original Motion Picture Soundtrack)”
[Sacred Bones]

BLANCK MASS, ovvero il progetto solista di Benjamin John Power del duo elettronico inglese Fuck Buttons, realizza la colonna sonora di “Ted K” film che racconta la storia di Ted Kaczynski, il famigerato terrorista degli anni ‘90 noto come Unabomber.

MATTIEL – “Georgia Gothic”
[Heavenly Recordings]

Coltivato nel tempo trascorso insieme sulla strada in tour dei primi due album, “Georgia Gothic” nasce in un ritrovato senso di intimità tra i membri dei Mattiel . L’album è rimasto tra le quattro mura del mondo privato di Brown e Swilley, titolari del progetto, per gran parte della sua evoluzione – con la registrazione che ha avuto luogo in un semplice studio allestito dalla coppia nella stanza presa in prestito in un centro di dialisi, con Swilley come produttore – fino a quando, vicino al completamento, è stato trasferito nelle mani fidate di John Congleton (Angel Olsen, Earl Sweatshirt, Erykah Badu e Sleater Kinney) per il mixing.

YUMI ZOUMA – “Present Tense”
[Polyvinyl]

Questo è il nostro quarto album, quindi abbiamo voluto fare un po’ il punto, creando versioni più estreme delle canzoni, racconta Charlie Ryder chitarrisa degli Yumi Zouma. Lavorare con altri artisti ci ha aiutato in questo e ci ha portato molto al di fuori della nostra normale zona di comfort.

SONIC YOUTH – “In/Out/In”
[What’s Your Rupture?]

Nuovo mini-album di rarità, registrate tra il 2000 e il 2010, per i Sonic Youth.
Le canzoni di “In/Out/In”, come si legge sulla pagina Bandcamp, sono state registrate in una serie di luoghi diversi nei primi anni 2000. “Basement Contender” e “Machine” sono state registrate nella sala prove dei Sonic Youth a Northampton, Massachusetts, durante le sessioni di “The Eternal”; “In & Out” è stata registrata a Pomona, California e Echo Canyon, New Jersey; e “Out & In” è stata registrata a Echo Canyon con Jim O’Rourke, che ha suonato anche su “Social Static”.

ROSALIA – “Motomami”
[Columbia Records]

Rosalía racconta così il nuovo “Motomani”, disco a giudicare dalle prime indiscrezioni dovrebbe portare l’artista spagnola su territori maggiormente influenzati dal reggateon:
Il mio approccio in studio è la sperimentazione, sempre… ripetere qualcosa, non importa quanto piccola essa sia, non avrebbe molto senso per me. Non mi piace molto guardare indietro… Molti generi hanno ispirato questo album e ne vado fiera. Alla fine, voglio che la mia carriera sia come una lettera d’amore per tutta la musica che amo, e questo album ne fa parte… Alla fine, è una musica molto diretta e cruda, e le persone non sono abituate a celebrare le donne che parlano così… il femminismo è stato molto importante per me… questa rivendicazione delle donne e della femminilità è implicita nelle mie intenzioni… Sarei molto felice se questo disco fornisse un contrappeso agli artisti maschili che in molti generi esaltano la misoginia e il loro essere machi.

BROADCAST – “Microtonics Vol. 1 & 2” / “Mother is The Milky Way” / “BBC Maida Vale Sessions”
[Warp]

La band, di fatto inattiva dall’ improvvisa morte della cantante Trish Keenan avvenuta nel gennaio 2011, pubblica attraverso la sodale Warp, ben 3 nuovi album che raccoglieranno tracce di archivio che negli anni hanno trovato posto solo in pubblicazioni non ufficiali.
“Microtronics – Volumes 1 & 2”, contenente 21 tracce strumentali, aveva visto la luce, in versione CD, solo sui banchetti dei merchandising durante i tour della band nel 2003 e 2005. Stessa sorte era capitata a “Mother Is The Milky Way” 11 tracce inedite che si potevano recuperare ai live dei Broadcast nel 2009.
Infine accogliamo oggi anche “BBC Maida Vale Sessions”, disponibile anche in doppio vinile, che raccoglierà le canzoni eseguite dalla band per John Peel negli storici studi di Maida Vale della BBC in 4 diverse occasioni tra l’ottobre del 1996 e l’agosto del 2003.

PLOSIVS – “Plosivs”
[Swami]

Rob Crow (Pinback, Goblin Cock), John Reis (Drive Like Jehu, Rocket From The Crypt, Hot Snakes), Atom Willard (Rocket From the Crypt, Against Me!, The Offspring, Angels & Airwaves) e Jordan Clark (Mrs. Magician) tutti insieme per un nuovo supergruppo che nasce ufficialmente oggi con questo disco.

GENERIC ANIMAL – “Benevolent”
[La Tempesta]

È rock e post-rock, si muove nell’underground e conquista leggerezza nel pop. Ha una forma chitarrosa ma non riffosa. Canzoni che suonano – semplicemente – alla Generic. Ci puoi ritrovare i Blur e Say Anything, sentire gli echi dei Vampire Weekend o Samuele Bersani, ci puoi fischiettare Paul Simon. Ci riconosci – soprattutto – Luca Galizia.

WESLEY GONZALEZ – “Wax Limousine”
[Moshi Moshi]

Terzo album solista per il frontman degli ormai sciolti Let’s Wrestle:
Questo album è stato scritto subito dopo la fine di una relazione e la diagnosi del cancro (di un famigliare). Era quella fase iniziale di una rottura in cui non puoi davvero capire cosa è andato storto per te o per la tua ex. C’era risentimento per l’estremo cambiamento in cui mi ero improvvisamente trovato e mi chiedevo cosa avessi davvero fatto di sbagliato. Il titolo Wax Limousine veniva da vecchie frasi come ‘inutile come un posacenere su una moto’. Stavo cercando di esprimere quanto mi sentissi inutile in ogni situazione che era appena arrivata alla mia porta.

CYPRESS HILL – “Back In Black”
[BMG]

Le leggende dell’hip-hop tornano oggi a 4 anni di distanza l’acclamato album “Elephants On Acid”.

PICTISH TRAIL – “Island Family”
[Fire]

Nuovo disco su Fire Records tra indie e pysch pop per Johnny Lynch bizzarro musicista di Isle-of-Eigg uno dei tanti paradisi naturali ospitati nell’arcipelago delle Ebridi, al largo della Scozia.

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

“Mini” reunion dei ...

Ma che sorpresa! Le leggende dei Black Sabbath Ozzy Osbourne e Tony Iommi hanno emozionato i fan dei Commonwealth Games nella loro città ...

Beabadoobee reinterpreta un ...

Beabadoobee ha interpretato, in chiave acustica, il classico del 1990 dei Sundays “Here’s Where The Story Ends”. Ci ...

Pinguini Tattici Nucleari – ...

di Laura Pensato Un tempo l’Arena era davvero sacra. C’era l’opera lirica e solo selezionate band pop-rock si ritagliavano ...

VIDEO: Completions – ...

Completions è il progetto di Shawn Alpay, noto per essere il violoncellista di gente come Father John Misty, Laura Stevenson, Whitney e How ...

Olivia Newton-John è morta a 73 ...

L’attrice e cantante Olivia Newton-John è morta lunedì mattina nel suo ranch nel sud della California. L’artista ...

Recent Comments