ROUGH ENOUGH
Che La Testa Ti Sia Lieve

[Mackie Records - 2022]
7.5
 
Genere: Alt rock, post punk
Tags:
 
23 Maggio 2022
 

Chi ha paura dei Rough Enough? Ormai giunti alla terza fatica dopo “Get Old and Die” e “Molto Poco Zen” i siciliani Fabiano Gulisano e Raffaele Auteri realizzano un nuovo disco sonoramente rabbioso, dai margini ruvidi e sporchi, allergico ai compromessi e alle popolari sirene melodiche. L’incontro con Franz Valente (uomo de Il teatro degli orrori, One Dimensional Man, LUME, Robox, Buñuel, Love in Elevator) qui nel ruolo di musicista e produttore ha fatto crescere e reso più solido il sound del duo, spingendolo verso soluzioni non scontate.

L’impeto malandrino è quello di sempre, fin dal singolo “Ubi maior minor cessat” con Ufo degli Zen Circus al basso e il groove creato dalla chitarra squadrata e distorta, dalla batteria nervosamente suonata. Essenziale, vigoroso, ma ben più psichedelico “Hic et nunc” dichiaratamente ispirato dal suono secco e potente degli Uzeda da sempre simbolo di duro lavoro e poche smancerie. Urgenza e insoddisfazione, voglia di rivalsa nell’eterna lotta contro se stessi ammantano la muscolare “Parabellum”, “Distanze”e “Per difetto” in un sabba che mette in pista echi di Ministri e Pan Del Diavolo.

E’ diventata un filo meno immediata e più riflessiva la musica dei Rough Enough, un cambiamento evidente in “Vizio di forma”, “Excrucior” e “Nel mio dimenticatoio” ma sembra un’evoluzione naturale non un sacrificio. “Che La Testa Ti Sia Lieve” resta un disco sudato e onesto, che alle mode preferisce la concretezza di dieci brani rocciosi che hanno il DNA giusto per salire sul palco a testa alta e senza timore.

Tracklist
1. Hic et nunc
2. Ubi maior minor cessat
3. Parabellum
4. Vizio di forma
5. Irrisolti
6. Nel mio dimenticatoio
7. Fragile
8. Excrucior
9. Per difetto
10. Distanze
 
 

Day Wave – Pastlife

Day Wave ritorna con questo suo secondo album dopo cinque anni dal suo esordio, “The Days We Had” (in mezzo è uscito anche l’EP ...

Weezer – SZNZ: Spring / ...

Siamo sopravvissuti al caldo anomalo della primavera e abbiamo varcato la soglia di un’estate che, sul fronte climatico, si preannuncia ...

The Dream Syndicate – ...

La nuova fase dei Syndicate approda ad una ulteriore evoluzione, un mix di ritorno alle origini e contaminazione con la contemporaneità  ...

Phill Reynolds – A Ride

“A Ride” è un racconto di viaggio e di fuga, di redenzione e di ricerca, di comprensione e di dannazione, nel quale una vicenda ...

Moderat – MORE D4TA

Tornando ad abbeverarsi alla fonte di una elettronica “totale” (dall’idm al trip-hop), il progetto Moderat (Sasha Ring aka Apparat e i ...