TEO RUSSO
Teo Russo

[Millessei Dischi - 2022]
7.5
 
Genere: Alt pop
Tags:
 
3 Ottobre 2022
 

Nuova musica per Georgia Costanzo, Francesco Fanciullacci e Federica Camiciola (ex La Camera Migliore e Mitici Gorgi) che prendono in prestito il nome di un pittore fiorentino poco conosciuto ma decisamente stravagante per un’avventura in trio che mette insieme lo – fi e atmosfere elettro acustiche in un mix accorato e gentile dove i sintetizzatori convivono piuttosto bene con batteria elettronica e un timbro gentile che non a caso guarda agli Sparklehorse come punto di riferimento.

Sogni e la capacità di restare stupefatti, atmosfere pacate e ipnotiche che fin dalle prime note di “Come neve” rivelano la bontà di un progetto che non rinuncia a testi ironici e un po’ dadaisti (“Teo R.” ispirato al pittore di cui sopra) e a melodie accattivanti, a volte intonate a tre voci altre con una preferenza per quella femminile di Georgia Costanzo che dona all’album una certa varietà di ritmo e prospettiva. Il rock di “Hai mai visto i fantasmi?” cita Elliott Smith, il crescendo strumentale di “Capovolto” rivela l’altro lato dei Teo Russo, quello più sperimentale.

Anime che s’incontrano in “Calle”, singolo che riprende il discorso già iniziato in “Come neve” ed è tutto ipnotica intensità, così diversa dal tono rarefatto di “Un albero” ad esempio ma sempre e comunque capace di risultare intrigante. C’è spazio anche per il brio di “Novembre” e i ricordi d’infanzia di “Come stai?” nell’economia di un disco che fa tesoro delle precedenti esperienze dei tre musicisti di Prato ma non ha paura di distaccarsene anche nettamente, rivelando presto una personalità ben precisa che fa di “Teo Russo” una piacevole sorpresa d’inizio autunno.

Credit foto: Sergio Foti

Tracklist
1. Come neve
2. Teo R.
3. Tienilo come un segreto
4. Hai mai visto i fantasmi?
5. Capovolto
6. Calle
7. Un albero
8. Novembre
9. Come stai?
 

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

Eugenia Post Meridiem – like ...

È una tensione positiva quella che anima il nuovo disco degli Eugenia Post Meridiem. Eugenia Fera, il bassista Matteo Traverso, il ...

Weezer – SZNZ: Autumn

Con l’enorme saggezza che ci contraddistingue abbiamo deciso di aspettare che calassero le temperature e arrivasse davvero ...

Holy Coves – Druids And Bards

Terzo album per i gallesi Holy Coves, un trio capeggiato dal cantante/songwriter Scott Marsden che ha tutte le carte in regola per fare ...

Dead Cross – II

Primo disco dei Dead Cross con Mike Patton ben inserito in formazione. La musica dell’esordio datato 2017, infatti, era già stata ...

Goat – Oh Death

Probabilmente hanno veramente visto la morte in faccia, la fine di un elisir col brivido del successo, la morte per consumo o stanchezza del ...

Recent Comments