WISHLIST: I DIECI DISCHI PIù ATTESI DI GIUGNO 2021

 
1 Giugno 2021
 

Ogni mese escono valanghe di dischi. Pure troppi a volte. Starci dietro non è facile, nemmeno per noi. Così sulla nostra personale agenda ne abbiamo selezionati, in anticipo, dieci che, forse, potrebbero (nel bene o nel male) colpirci. Magari ci sbagliamo, ma la buona volonta ce l’abbiamo messa.

WHITE FLOWERS
Day By Day
[Tough Love]
Release date: 4 giugno

Ci piacciono i suoni più alieni, dove l’attenzione è sulla creazione dell’atmosfera“. Joey Cobb e Katie Drew sono l’anima dei White Flowers, che arrivano al loro atteso esordio. Un mondo sonoro oscuro, giocato suoi contrasti del bianco edel nero, fin dalla loro iconografia. I nomi più ricorrenti sono Cocteau Twins, MBV, Portishead e poi c’è la produzione di Jez Williams dei Doves. L’attesa è alta!!

CASINO ROYALE
Polaris
[Aldebaran Records]
Release date: 4 giugno

Alioscia Bisceglia (voce), Patrick Benifei (tastiere), Geppi Cuscito (chitarra/basso) e Ferdinando Masi (batteria) Sono pronti a tornare sotto il nome di Casino Royale e in questo mondo confuso, oscuro e senza una guida cercano prorpio un punto ferma, la stella Polaris. Il nuovo singolo è drammatico e al contempo pervaso di speranza. Tuttavia l’urgenza è quella di rimettere al centro l’individuo, di rileggere la storia passata per poter indirizzarci verso un nuovo futuro sostenibile.

JAPANESE BREAKFAST
Jubilee
[Dead Oceans]
Release date: 4 giugno

Le note stampa ci fanno sapere che dal momento in cui ha iniziato a scrivere il suo nuovo album, Michelle Zauner dei Japanese Breakfast sapeva di volerlo chiamare “Jubilee”. Dopo tutto, un giubileo è una celebrazione del passaggio del tempo, una festa per inaugurare la speranza di una nuova era in technicolor brillante. All’inizio di un nuovo decennio, Japanese Breakfast è pronta a combattere per la felicità, una risorsa fin troppo scarsa nel nostro mondo apparentemente fatiscente. “Jubilee” mostra una Michelle Zauner mai così ambiziosa con le sue idee e canzoni più audaci. “Volevo rivivere la gioia pura e incontaminata della creazione…le canzoni parlano di richiamare l’ottimismo della gioventù e di applicarlo all’età adulta. Riguardano il fare scelte difficili, il combattere gli impulsi ignominiosi e onorare gli impegni, l’affrontare la lotta costante che abbiamo con noi stessi per essere persone migliori“.

WOLF ALICE
Blue Weekend
[Dirty Hit]
Release date:
11 giugno

Terzo album in studio dei lanciatissimi Wolf Alice. Prodotto da Markus Dravs (Arcade Fire, Björk, Brian Eno, Florence + The Machine), il disco arriva a quattro anni da “Visions Of Life“, scritto lontano dal caos e dai posti affollati, per trovare lo spirito forte della musica e dell’amicia tra i componenti della band. Le prime anticipazioni sono davvero entusiasmanti.

SLEATER-KINNEY
Path Of Wellness
[Mom+Pop]
Release date: 11 giugno

Decimo album e primo interamente prodotto da Brownstein e Tucker, dopo la recente collaborazione con St. Vincent per il precedente lavoro “The Center Won’t Hold” del 2019. Non c’è nemmeno bisogno di dire che abbiamo grande fiducia: i singoli promettono bene.

GARBAGE
No Gods No Masters
[CUniversal]
Release date: 11 giugno

“No Gods No Masters” è il settimo album dei Garbage. “Il suo contenuto” ha detto la sempre grintosa Shirley Mansonè stato influenzato dalla numerologia: le sette virtù, i sette dolori e i sette peccati capitali. È il nostro tentativo di trovare un senso al mondo caotico in cui viviamo. È l’album che sentivamo di dover incidere in questo momento“.

THE CATENARY WIRES.
Birling Gap
[Shelflife Records]
Release date:
18 giugno

Le note stampa già ci esaltano, tanto quanto i singoli che stanno anticipando il disco. “L’indie pop diventa maggiorenne…su “Birling Gap”, i Catenary Wires offrono melodie e armonie che sono dolci come qualsiasi cosa si trovi su un album degli Heavenly. Ma queste canzoni sono affari da adulti – una serie di duetti che esplorano tutti i tipi di relazioni, ambientati in un mondo dove l’ansia per il futuro e la nostalgia per il passato sono ugualmente potenti. Anche gli arrangiamenti sono sofisticati, evocando sottilmente i suoni di epoche diverse, amplificando le passioni e le paure espresse dai doppi protagonisti delle canzoni“. Attendiamoci nuove meraviglie dal duo Amelia Fletcher/Rob Pursey.

KINGS OF CONVENIENCE
Peace Or Love
[EMI]
Release date:
18 giugno

Chi si rivede. E’ sempre un piacere riassaporare la grazia, la dolcezza e la delicatezza acustica dei cari Kings Of Convenience, che, quasi a sorpresa si rifanno vivi, non solo con un nuovo album, ma anche con un tour che riporterà finalmente Erlend e Eirik su un palco! Bentornati ragazzi!

LUCY DACUS
Home Video
[Matador]
Release date: 25 giugno

Historian“, album del 2018 ci era piaciuto tantissimo, ora, Lucy, in questo nuovo disco s’interroga sui suoi anni formativi a Richmond, in Virginia, con molte delle canzoni che sembrano proprio un libro di memorie autobiografiche. “Il passato non cambia”, dice Dacus, “Anche se un ricordo viene da un momento in cui con mi sentivo al sicuro, c’è sicurezza nel guardarlo, nella sua stabilità”.

SQUIRREL FLOWER
Planet (i)
[Polyvinyl Records]
Release date:
25 giugno

Il disco è una lettera d’amore al disastro in ogni forma immaginabile: queste canzoni abbracciano pienamente un pianeta in rovina. Incoraggiato dalla sua visione ferma e spinta dalla sua voce ardente come una cometa, “Planet (i)” è allo stesso tempo un rifugio, un atto di auto-guarigione e un riflesso musicale dei mondi interiori ed esteriori di Squirrel Flower”, ci fa sapere la press-release e noi, ammaliati dai primi singoli, non vediamo l’ora di sentirlo nella sua interezza.

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

Morrissey – Is There An Album ...

Da dove partiamo? Iniziamo dall’antefatto. Fino al 2021 Morrissey non trovava un’etichetta che volesse pubblicare il suo album già ...

Oggi “Pink Flag” dei ...

I Wire di Colin Newman legittimamente si sono conquistati un posto d’onore nella storia del rock, pur non godendo di grandi riscontri sul ...

Oggi “Thriller” di Michael ...

Quarant’anni dall’uscita di “Thriller”. Che dire? Su questo disco si è scritto di tutto e di più dal 1982 a oggi. C’è forse ...

Any Given Friday – Ogni ...

È di nuovo venerdì e seguendo la traiettoria del volo di un moscone – dal ronzio più emozionante di tante cose sentite ultimamente ...

Oggi “Left of the ...

Venticinque anni fa con il suo album d’esordio irrompeva nella scena musicale, bucando gli schermi di mezzo mondo, la dolce cantante ...

Recent Comments