VIAGRA BOYS
Live @ Link (Bologna, 28/11/2021)

 
Tags: ,
2 Dicembre 2021
 

Avevamo già sentito commenti positivi sui concerti dei Viagra Boys e il loro secondo album, “Welfare Jazz”, uscito lo scorso gennaio, ci aveva pienamente convinti riguardo alla bontà del loro progetto: non potevamo quindi mancare a una delle loro date nel nostro paese.

Sono ben tre i concerti italiani e noi stasera ci troviamo al primo, quello di Bologna: il Link, che si trova nella periferia della città felsinea, è totalmente sold-out già da alcuni mesi, come dimostra la lunga fila presente davanti ai cancelli della venue emiliana.

Dopo il live delle Automatic, quando sono le dieci e quaranta, giunge l’attesissimo momento della band svedese, che sale sul palco per la gioia e l’approvazione dei numerosissimi presenti.

Per tuffarci nel loro mondo è giusto partire proprio da dove tutto è iniziato, ovvero dall’EP “Consistency Of Energy”, la loro prima release – datata 2016: “Research Chemicals”, infatti, è un estratto da quel lavoro. Sin dalle prime note ci sembra di entrare in uno stato di trance con quei synth rumorosi e quelle linee così aggressive del basso di Henrik Höckert. La sala è ipnotizzata e balla, mentre il frontman Sebastian Murphy, che ben presto rimane a petto nudo, danza quasi trascinato dai suoni della sua band e più di una volta si spingerà avanti per sentire il calore dei fan.

Subito dopo è la volta di “Ain’t Nice”, principale singolo dall’album più recente. Il ritornello è davvero irresistibile, mentre non accennano a diminuire né il ritmo né il rumore: synth saltellanti e beat esaltanti trascinano tutti i presenti in sala con furore e cattiveria.

“Just Like You”, presa dal loro debutto full-length “Street Worms” (2018), invece sembra rallentare un poco gli elevati ritmi iniziali: la voce profonda di Murphy, accompagnata da synth, sax e batteria, disegna paesaggi cupi e intensi, ma anche la violenza è minore rispetto a pochi attimi prima.

“6 Shooter” poi, pur essendo solo strumentale, ci riporta verso toni più distruttivi e incisivi: il mix tra il folle sax e gli elementi elettronici riesce a ipnotizzarci oltre a farci ballare.

“Down In The Basement”, con quella sua atmosfera saltellante e quella sua apertura melodica, non disdegna però l’uso di percussioni tribali che non ci fanno stare fermi, mentre “I Feel Alive” è decisamente (e inaspettatamente) più morbida e riflessiva con l’uso di piano e di un sax – comunque piuttosto libero di creare – che aggiungono qualità al brano.

La follia torna un attimo dopo con “Toad”: le linee di basso sono assolutamente distruttive e anche il sax agisce senza vincoli e con una rara e rumorosa determinazione.

“Shrimp Shrack” chiude la serata: la canzone prosegue per ben oltre dieci minuti ipnotizzando ogni singolo presente nel club in una totale follia dai toni dancey, trasformando il Link in una discoteca vera e propria.

Ottanta minuti di puro divertimento e delirio – grazie anche al carisma di Murphy – in cui la band svedese ha saputo dimostrare tutte le sue qualità attraverso il suo sound post-punk ed elettronico e riuscendo a esaltare ogni singolo presente in sala: una serata che non dimenticheremo in fretta.

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

 

Kae Tempest – Live @ Locomotiv ...

Kae Tempest attraversa uno spettro di emozioni davvero ampio, toccante ed elettrizzante, passando, con disinvoltura da momenti profondamente ...

Bonobo – Live @ Estragon ...

Ciò che Simon Green – Bonobo – crea con la sua musica, le sue trame elettroniche più incalzanti e quelle che, invece, sono ...

Julia Jacklin + Erin Rae – ...

Passa da Milano, precisamente dal solito circolo Magnolia di Segrate, il tour di Julia Jacklin, artista australiana classe 90, capace di ...

Wolf Alice – Live @ Fabrique ...

Passa anche da Milano, per un’unica data italiana il nuovo tour dei Wolf Alice, la band londinese capitanata da Ellie Rowsell, chiude ...

Verdena – Live @ Alcatraz ...

Prima di questa serata, avevo visto i Verdena esattamente 30 volte e, come tutti i fan di lungo corso, ho assistito a performance magnifiche ...

Recent Comments