THE TWILIGHT SINGERS
Live @ Circolo Degli Artisti (Roma, 05/04/2011)

 
Tags:
10 Maggio 2011
 

Rock. Cosa vi evoca questa ormai banale e banalizzata parola? Cosa vuol dire fare rock ed “essere rock” oggi (espressione becera e giovanilista purtroppo divenuta celebre negli ultimi anni)?
Greg Dulli a mio avviso è una delle più convincenti incarnazioni del concetto di “rock” oggi. Chitarre, sangue, miele, velluto, sigarette e whiskey. Cantare e suonare a testa alta, seppur davanti a una platea di demoni dell’io e sagome sfumate.

Abituato alla forse esagerata introversione di tanti nuovi paladini della musica indipendente la performance romana del veterano Greg e dei suoi Twilight Singers (sul palco troviamo una compagine di altissimo livello, composta da Dave Rosser e Manuel Agnelli degli Afterhours –sfoggiante un fisico davvero atletico e una chioma più lunga del solito- alle chitarre, Scott Ford al basso, Greg Wieczorek alla batteria e Rick Nelson al violino) ha avuto in me l’effetto di una ventata rigenerante di freschezza e vitalità. Raramente ho visto tanta sicurezza, professionalità e calore su un palco. A riprova del fatto che si può essere degli artisti maudit e dei “solari” intrattenitori al contempo.

Ricorderò la serata soprattutto per un episodio che non riguarda strettamente i TS. Sto parlando della micidiale versione live di “La Vedova Bianca”/”White Widow” in cui Agnelli e Dulli, potenti e arrabbiati, si danno il cambio al microfono in una staffetta mozzafiato (Il giudizio non deriva certo dalla preferenza per i nostri Afterhours rispetto alle creature dulliane ma dalla reale, intrinseca bontà della performance). La scaletta comunque ha offerti molti momenti memorabili: dal recente e riuscito “Dynamite Steps” sono riproposti pezzi malinconici come “Get Lucky”, “Gunshots”, “Never Seen No Devil” (meravigliose davvero le scie di fosca luce proiettate dal violino da Nelson in questo brano, a squarciare l’irreale semi-oscurità dello stage, e da applausi le movenze di Rosser alla chitarra) che dal vivo esprimono una carica che manca forse nelle versioni in studio (ugualmente splendide, ma più lacrimevoli) e la torva e affilata “On The Corner”. Un alone di scura sensualità e sgualcita dolcezza va ad avvolgere il circolo, grazie a brani caldi e sentiti come “The Killer, Forty Dollars”, “Candy Crane Crawl…”, tra enfasi rock e morbidezze crepuscolari.

Fosse un disco, qua sotto trovereste cinque stelle. Concerto dell’anno, fino ad adesso.

Link:

 

Archive – Live @ Alcatraz ...

Tornano in Italia gli Archive gruppo storico dell’underground inglese, in tour per festeggiare un compleanno importante, i primi 25 anni ...

Hot Chip – Live @ Alcatraz ...

Dopo il concerto di FKA Twigs di ieri sera si ritorna già in pista per la data milanese degli Hot Chip, in tour per presentare il loro ...

PUP + Sløtface + Fresh – ...

Decisamente incasinata Birmingham il sabato, ma il traffico pazzesco della città delle Midlands non ci spaventa e raggiungiamo a piedi la ...

FKA twigs – Live @ Fabrique ...

Passa anche da Milano il tour di Fka Twigs in giro per presentare il suo secondo lavoro sulla lunga distanza, “Magdalene”, questo il ...

Temples – Live @ Locomotiv ...

I Temples aprono l’uno-due italiano con lo show al Locomotiv Club di Bologna, luogo di culto per la musica indipendente e teatrino ...