Essere curiosi, andare alla ricerca di cose nuove, diverse, possibilmente lontano dai propri gusti per evitare il facile compiacimento. Questo sarebbe già  un buon viatico per l’esperienza terrena. Io ad esempio grazie agli Ornaments ho scoperto che esiste una scena “spiritual drone core” europea.

Sei anni di ricerca ed esperimenti in studio e sul palco per dar vita a “Pneumologic”, disco fragoroso che punta all’essenza della vita stessa. Un esordio fatto da non esordienti, cosa che succede ormai di regola, gli Ornaments si possono dire un supergruppo con musicisti provenienti da The Death Of Anna Karina, Welch e Nicker Hill Orchestra. Un esordio che non è proprio un esordio, dato un demo autoprodotto le coordinate della band erano già  note: post-math-rock, doom e prog, unite oggi ad echi tribali, folk apocalittico e invocazioni disperate ad arricchire il bagaglio di un gruppo parecchio interessante. Gli Ornaments hanno le carte in regola per ambire al trono di spade sul quale siedono mostri sacri quali Neurosis e Isis, tutto sta a saperle giocare con astuzia. Astenersi chiunque non conosca e apprezzi almeno una delle band citate, trattasi di musica ortodossa.

Pneumologic
[  Tannen – 2013 ]
Similar Artist: Neurosis, Isis, OM, Earth
Rating:
1. Pulse
2. Breath
3. Aer
4. Galeno
5. Pneuma
6. Spirit
7. L’ora del corpo spaccato